IX Legislatura

Dal 2010 al 2014

Presidente della Regione:
Vasco Errani (Pd)

Presidente del Consiglio regionale:
Matteo Richetti (Pd)
Palma Costi (Pd)

img

 

Atti e fatti della legislatura

imgLe elezioni del 28 e 29 marzo 2010 confermano Vasco Errani alla presidenza della Giunta regionale dell'Emilia-Romagna. La legislatura si concluderà anzitempo rispetto alla scadenza naturale del 2015 per le dimissioni del presidente in seguito al caso cosiddetto "Terremerse".

Nel 2010 parte una legislatura condizionata fortemente dalla crisi economica che ha colpito l'Italia e gran parte dei maggiori Paesi industrializzati e dal devastante terremoto dell'Emilia. Difesa del lavoro, salvaguardia del diritto alla salute e delle tutele sociali, sostegno alla formazione e all'innovazione, sono alcune delle macroaree su cui le politica regionale ha concentrato i suoi sforzi. Nel 2012, il 20 e il 29 maggio il terremoto mette in ginocchio il territorio. Dopo le scosse principali erano 19.000 le famiglie che avevano lasciato le proprie abitazioni, di cui 16.000 (per un totale di 45.000 persone coinvolte) avevano chiesto assistenza; 14.000 erano gli edifici residenziali danneggiati; 13.000 le attività economiche danneggiate (capannoni e impianti aziende agricole, negozi) nonché 1.500 edifici pubblici e strutture socio-sanitarie lesionati. Oltre 40.000 sono stati i lavoratori in cassa integrazione (scesi dopo due anni a 215). L'area del sisma, in cui si realizza il 2% del Pil italiano, ha interessato 58 comuni delle province di Modena, Ferrara, Bologna e Reggio Emilia.

 

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?