Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

L'Assemblea in Europa

Europa. Da Regione e Assemblea 1,5 milioni per promuoverne politiche e conoscenza. Incontro lunedì 25 marzo/ invito

L’assessore Patrizio Bianchi e la consigliera Lia Montalti illustrano il nuovo Programma triennale 2019-2021 e l’iniziativa “Viaggi attraverso l’Europa”

15/03/2019 10:00

Avvicinare i cittadini ed i territori all’Europa e promuovere la loro partecipazione alla formulazione e attuazione delle politiche europee. È questo l’obiettivo della Regione con il Programma per la promozione della cittadinanza europea che investe un milione e mezzo di euro nel triennio 2019-21 su iniziative promosse da Assemblea legislativa e Giunta, in attuazione della Legge 16/2008.

Lunedì 25 marzo dalle 10.30 in Regione (viale Aldo Moro 50, Bologna) le testimonianze di alcuni beneficiari dei progetti 2018 nell’incontro “Vivere e costruire la cittadinanza europea: esperienze e nuove opportunità in Emilia-Romagna”.

Saranno presenti la consigliera Lia Montalti e l’assessore al Coordinamento delle politiche europee allo Sviluppo Patrizio Bianchi, per illustrare il nuovo Programma triennale e l’iniziativa “Viaggi attraverso l’Europa” dell’Assemblea legislativa. La mattinata sarà moderata da Fabrizio Binacchi della Rai.

“Nei mesi scorsi- spiega la consigliera Lia Montalti- ho seguito come relatrice e prima firmataria la nuova norma regionale sulla partecipazione dell’Emilia-Romagna alle politiche europee che, tra i diversi obiettivi, punta a promuovere la cittadinanza europea a partire delle giovani generazioni. E poter ascoltare le testimonianze dirette dei progetti realizzati da scuole, associazioni e Comuni grazie a questa nuova legge mi riempie di orgoglio”.

“Oggi più che mai constatiamo quanto l’Europa non possa vivere di sole convenienze economiche, ma debba nutrirsi di un rapporto continuo con i territori e con le comunità locali- sottolinea l’assessore Patrizio Bianchi-. Dobbiamo ritornare a credere ad una Europa dei cittadini, ad una Europa delle Regioni. Ci vuole più Europa e più capacità di lavorare insieme, e con forza, per assumere come comuni i grandi problemi che nessun paese da solo può affrontare e risolvere.  La democrazia non è un reperto del passato, ma è l’unica vera essenza che può tenere insieme le persone nella fase attuale, come in quella futura. Con questo obiettivo- aggiunge- attraverso una collaborazione stretta tra Giunta e Assemblea, abbiamo elaborato un Programma regionale di interventi di promozione e sostegno della Cittadinanza Europea per il prossimo triennio. Per costruire un’Europa dal basso, aperta, inclusiva e solidale”.

La stampa è invitata.

25 marzo_programma definitivo

« Torna all'archivio

Azioni sul documento