È successo quel '68. Appunti fotografici

Gli scatti di Luciano Nadalini e di altri fotografi bolognesi che ricordano gli anni delle lotte studentesche e operaie sotto le Due Torri

img

La rassegna fotografica “E’ successo quel ’68. Appunti fotografici” è dedicata "all'anno che cambiò il mondo”. Le foto, che sono state esposte in Assemblea da aprile a maggio 2018, comprendono alcuni scatti di Luciano Nadalini e di altri famosi fotografi bolognesi da Enrico Pasquali, passando per Andrea Ruggeri, Umberto Gaggioli e tanti altri che hanno ricordato gli anni delle lotte studentesche e operaie, del primo Guccini e dei grandi concerti sotto le Due Torri.

E, a 50 anni di distanza, Il sindacato, l’Università, la politica, “quelli che fecero il ‘68”, si sono ritrovati nei locali dell’Assemblea legislativa regionale per l’inaugurazione della rassegna di  immagini d’epoca dedicate al 50 esimo anniversario del ’68: Francesco Garibaldo, una vita ai vertici della Cgil, Federico Castellucci, uomo delle istituzioni e del Pci, Guido Gambetta, economista e docenti di vaglia, con i loro ricordi di testimoni oculari del tempo, hanno accompagnato la presidente del parlamento di viale Aldo Moro Simonetta Saliera. 

“Nel ’68 si lottò per i diritti delle persone: da troppi anni, invece, ci si è dimenticati di quei diritti e di quelle persone in nome del primato dei numeri dei bilanci e dell’economia”, ha spiegato Saliera nel sottolineare come “a Bologna il ’68 coincise temporalmente con le grandi progettazioni dell’era del sindaco Guido Fanti: dalla tangenziale costruita in soli 3 anni al primo asilo nido voluto dall’assessore Adriana Lodi”.

Dalla mostra è stata realizzata una pubblicazione, anch’essa fotografica, che può essere consultata e scaricata  qui (pdf, 5.7 MB) 

Guarda l'album fotografico

Azioni sul documento

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?