Promuovere la cultura dell'adozione: gli attori a confronto, giornata conclusiva

20.03.2018

Assistenti sociali, psicologi, Enti autorizzati, Giudici Onorari e Togati del Tribunale per i Minorenni, referenti dell’Ufficio Scolastico Regionale e territoriali e dell’Associazionismo familiare. Sono questi i destinatari del percorso di formazione sulla cultura dell'adozione promosso dalla Regione Emilia-Romagna che avrà la sua giornata conclusiva lunedì  26 marzo, in Viale della Fiera 8.

Dopo i saluti di apertura e il racconto del percorso formativo, anche attraverso le voci dei componenti del gruppo tecnico del Tavolo regionale adozione, interverrà la Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Clede Maria Garavini, con "Riflessioni e considerazioni in merito ai percorsi dell’ambito dell’adozione".

Il corso è stato di 36 ore articolate in 6 giornate con l'obiettivo di coinvolgere le diverse professionalità coinvolte nei procedimenti di adozione in un percorso volto sì ad aggiornare gli strumenti degli operatori in relazione al quadro delle recenti trasformazioni familiari e normative, ma anche a stimolare una riflessione condivisa sulla cultura dell’adozione, a migliorare l’integrazione inter-istituzionale e interdisciplinare tra i diversi attori coinvolti nelle fasi dell’adozione e condividere buone prassi ed un linguaggio comune.  

 

Azioni sul documento