Reggio Emilia. Minori stranieri non accompagnati, bando per tutore volontario: a maggio il corso di formazione

20.04.2018

Reggio Emilia. Minori stranieri non accompagnati, bando per tutore volontario: a maggio il corso di formazione

Al via anche a Reggio Emilia un percorso formativo rivolto ad aspiranti tutori volontari per minori stranieri non accompagnati

Un accordo, presentato in conferenza stampa, tra Comune di Reggio Emilia, Garante per l’infanzia e l’adolescenza e Asp città delle persone per formare nuovi tutori, privati cittadini disponibili ad aiutare un minore che ha affrontato la migrazione senza i genitori o comunque senza familiari. “Per questi ragazzini è importante che ci siano punti di riferimento, che li aiutino a crescere e a formarsi”, ha evidenziato la Garante Clede Maria Garavini. Si parla quindi anche, e soprattutto, di una esperienza di genitorialità sociale, non tanto, e non solo, di tutela legale. La figura del tutore non coincide con quella dell’affidatario, che ha invece la responsabilità diretta dell’accoglienza e del sostentamento del minore.

Il Comune di Reggio Emilia e l’Asp Reggio Emilia città delle persone hanno programmato un corso di formazione della durata di ventiquattro ore, che approfondirà il ruolo e le responsabilità del tutore volontario, l’organizzazione dei servizi, l’ambito giuridico, le esperienze migratorie e gli aspetti psicologici dei minori migranti. L’avvio è previsto per sabato 5 maggio con incontri a cadenza settimanale, di sabato (per cinque settimane consecutive). La partecipazione è gratuita. Per informazioni è possibile rivolgersi al referente del Servizio tutele dell’Asp Reggio Emilia città delle persone, Cristiano Bondavalli (0522-328452 cristiano.bondavalli@comune.re.it).

A Reggio, al 31 marzo 2018, risultano 48 i minori stranieri non accompagnati accolti e 23 i tutori volontari disponibili (circa metà già formati).

Azioni sul documento

archiviato sotto: