Carceri. Giornate formative e informative per gli operatori in area penale, al via il secondo ciclo

10.10.2018

Al via le giornate formative e informative per gli operatori in area penale, una serie di incontri sulla tutela dei diritti e della dignità delle persone adulte e minori ristrette negli istituti di pena presenti sul territorio regionale, ammesse a misure alternative alla detenzione o sottoposte a procedimento penale.

“Sono orgoglioso di aprire questo secondo ciclo di incontri, che si rivolge a operatori degli sportelli informativi di tutte le case circondariali, educatori, agenti dell’amministrazione penitenziaria, assistenti sociali, volontari, mediatori e altre professionalità che si occupano di persone private della libertà”. Marcello MarighelliGarante regionale per le persone private della libertà personale ha aperto in mattinata i lavori della seconda edizione del “Percorso di formazione regionale per gli operatori in area penale e il personale degli sportelli informativi”, organizzato in collaborazione con l’amministrazione penitenziaria (Prap e Uiepe), nell’ambito del protocollo d’intesa tra il ministero della Giustizia e la Regione Emilia-Romagna.

“L’obiettivo- ha poi proseguito il Garante- è quello di dare seguito al percorso avviato lo scorso anno, che ha visto la partecipazione di 87 operatori: nella prima edizione abbiamo approfondito temi come il rinnovo dei documenti di identità, la ricerca della casa e del lavoro e la salute”. In questo nuovo percorso, ha concluso, “che tiene conto dei suggerimenti raccolti nella prima edizione, vogliamo focalizzare la nostra attenzione sulle misure di sostegno al reddito, sul dialogo multiculturale e l’applicazione di tecniche di de-escalation”.

All’apertura del corso era presente anche Maria Paola Schiaffelli, direttrice dell’Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna dell’Emilia-Romagna e delle Marche. “Continua a confermarsi- ha detto Schiaffelli- la solida ed efficace collaborazione con l’Ufficio del Garante, una collaborazione interistituzionale che si rafforza e si realizza grazie alla possibilità di incontri formativi che permettono lo scambio e la condivisione finalizzata alla progettualità su soggetti in esecuzione penale, sia dentro che fuori dal carcere: tutto questo è possibile grazie alla stretta collaborazione tra l’amministrazione penitenziaria, gli uffici regionali e il terzo settore”.

Gli incontri si svolgeranno a Bologna presso la sede di Volabo, con questo calendario:

  • 9 ottobre, “Sostegno al reddito” – Res e Rei;
  • 16 e 23 ottobre, “Comunicare nella multicultura” – Problematiche comunicative e strategie per una comunicazione più efficace;
  • 30 ottobre e 6 novembre, “Le tecniche di de-escalation” – Eventi critici in contesti
  • 13 novembre, “Riprendiamo i temi e approfondiamo” – Tiriamo le fila

 

Galleria fotografica http://www.assemblea.emr.it/garanti/i-garanti/detenuti/multimedia/foto-1/formazione-per-operatori-in-area-penale e pagina del progetto http://www.assemblea.emr.it/garanti/i-garanti/detenuti/attivita/promozione-diritti/progetti/sip/sportelli-informativi.

 

Azioni sul documento

archiviato sotto: