Finanziamenti europei

I Finanziamenti europei

Per attuare le proprie politiche l'Unione europea finanzia una molteplicità di progetti e attività sul proprio territorio attraverso numerosi programmi.
Quando si parla di Finanziamenti europei è però opportuno distinguere tra quelli a gestione diretta e quelli a gestione indiretta:

  • finanziamenti europeii Finanziamenti a gestione diretta si articolano in una serie di Programmi all'interno dei quali vengono emanati dei Bandi aperti ad una molteplicità di soggetti (enti locali, Regioni, aziende, associazioni, ONG, ecc) e sono gestiti direttamente dalla Commissione europea o da Agenzie europee;

  • i Finanziamenti a gestione indiretta sono Fondi strutturali attuano la politica regionale o di coesione dell'Unione europea e sono gestiti a livello nazionale e/o regionale. La politica regionale dell’Unione europea ha come obiettivo la riduzione delle disparità, promuovere la solidarietà  e la coesione economico-sociale per garantire maggiore competitività e lo scambio di “buone pratiche” fra le sue Regioni.
La programmazione 2021-2027

La Commissione europea ha impostato una tabella di marcia che dovrebbe portare alla definizione del prossimo Quadro finanziario pluriennale dell'UE (QFP) entro maggio 2019.

Per approfondire i documenti e le posizioni dei soggetti coinvolti nel QFP 2021-2027 clicca qui, mentre clicca sull'immagine in basso per scoprire tutti gli aggiornamenti su come verrà usato il Bilancio UE per il futuro.
 

Quadro finanziario pluriennale 2021-2027

Il Piano degli investimenti per l'Europa

Il piano degli investimenti per l'Europa si incentra sulla rimozione degli ostacoli agli investimenti, sulla necessità di dare visibilità e assistenza tecnica ai progetti di investimento e su un uso più intelligente delle risorse finanziarie.
Il Piano degli investimenti esterni invece vuole contribuire a rafforzare gli investimenti nei paesi partner in Africa e nei Paesi extraeuropei.

Leggi di più

I Finanziamenti europei in Emilia-Romagna

Per il periodo di programmazione 2014-2020 l'Ue ha a disposizione circa 960 miliardi di euro in impegni e 908,40 miliardi in pagamenti, di cui circa 351 miliardi destinati alla politica regionale e di coesione.
I Fondi Strutturali e d'Investimento Europei (SIE) comprendono 5 diversi fondi:

  1. FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
  2. FSE - Fondo Sociale Europeo
  3. FSC - Fondo europeo di Sviluppo e Coesione
  4. FEASR - Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale
  5. FEAMP - Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca


Sulla base dei finanziamenti assegnati dai singoli Fondi SIE, le strategie sui territori vengono attuate attraverso i Programmi Operativi Nazionali (PON) e Regionali (POR); nello specifico, la Regione Emilia-Romagna attua la politica di coesione e investe i fondi europei 2014-2020 tramite politiche territoriali integrate: 

  • Fondo europeo di Sviluppo Regionale (POR FESR) e Cooperazione Territoriale Europea (CTE)
  • Fondo Sociale Europeo (POR FSE)
  • Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC
  • Piano di Sviluppo Rurale (PSR)
  • Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca (PO FEAMP)

Le proposte della Commissione europea per la coesione e la PAC post 2020

A fine maggio 2018 sono uscite le proposte della Commissione europea sulla politica di coesione 2021-2027 e per la nuova Politica Agricola comune (PAC).

Politica di coesionePolitica Agricola Comune

Il comunicato stampa del 29/5/2018

Le proposte della Commissione per la coesione

Il comunicato stampa del 1/6/2018

La proposta della Commissione per la PAC

 

Azioni ed iniziative di supporto
19-06-2018  Scala di eccellenza: per aiutare le regioni in ritardo a diventare più innovative utilizzando i fondi UE

Azioni sul documento