Beatrice Covassi incontra i giovani per parlare del futuro dell'Europa

E' in gioco l'Europa, sei in gioco tu.

Parte da questa consapevolezza  il tour di Beatrice Covassi, Capo rappresentanza della Commissione europea in Italia  in giro per l'Italia per confrontarsi con i cittadini sul futuro dell'Unione europea.

Il 28 novembre 2017 Beatrice Covassi sarà presente al DIALOGO SULL’EUROPA: Confronto con i giovani sugli scenari del Libro Bianco sul futuro dell’Europa che si terrà presso l'Università di Bologna, Sala Ruffilli, Strada Maggiore 45, nell’ambito della lezione di Relazioni Internazionali, prof. Michele Chiaruzzi, Corso di Laurea in Scienze politiche, sociali e internazionali, Scuola di Scienze Politiche, sede di Bologna

La locandina dell'evento (pdf, 265.7 KB)

Cos'è un dialogo con i cittadini?

La Commissione europea sta svolgendo nelle città europee dei Dialoghi con i Cittadini per mostrare il volto concreto dell'Europa ma
soprattutto per raccogliere le istanze, le aspettative, le critiche dei cittadini sulle politiche dell’Unione e sul percorso di costruzione
europea. Sulla base dei temi affrontati, sono presenti ai Dialoghi i Commissari europei competenti in materia ed i rappresentanti dei
governi e delle istituzioni locali.
La Rappresentanza della Commissione europea in Italia ha deciso di promuovere dalla fine del 2017 e per tutto il 2018 una serie di
Dialoghi con i cittadini per condividere il proprio punto di vista sul futuro dell'Europa in riferimento agli scenari presentati nel recente
Libro Bianco sul futuro dell’Europa.

Il testo individua i fattori di cambiamento del prossimo decennio e presenta cinque differenti scenari per la possibile evoluzione:
- scenario 1 - avanti così
- scenario 2 - solo il mercato unico
- scnario 3 - chi vuole di più fa di più
- scenario 4 - fare meno in modo più efficiente
- scenario 5 - fare molto di più insieme

Tali eventi sono organizzati dai Centri Europe Direct, in collaborazione con i propri partner locali.
A Bologna Europe Direct Emilia-Romagna ha organizzato tale confronto con i giovani ed in particolar modo con gli studenti della Scuola di
Scienze politiche, insegnamento di Relazioni Internazionali, dell’Università di Bologna, Vicepresidenza di Bologna e con una delegazione
di studenti di Relazioni internazionali dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

 

 

Azioni sul documento