A novembre in Cina per promuovere l'Emilia-Romagna

bambino cineseLa Cina è un mercato di crescente interesse per le produzioni italiane. In particolare, aumenta la domanda di cibi sicuri e di qualità, di cui le imprese emiliano-romagnole sono leader per produzione e commercio estero: nel solo primo trimestre 2017 l’export regionale è aumentato dell’8%. Le istituzioni, a vari livelli, sono chiamate ad accompagnare il consolidamento di positive relazioni bilaterali tra i due paesi, utili anche a supportare i negoziati avviati dal Governo italiano e dalla Ue con le autorità cinesi per il superamento di restrizioni e normative vigenti in materia commerciale, l’abbattimento delle barriere fitosanitarie ed il rafforzamento della protezione giuridica dei prodotti a denominazione d’origine. Il recente Accordo Ue-Cina tutela alcuni dei nostri prodotti di alta qualità e ha aperto nuovi spazi commerciali soprattutto per le specialità alimentari e i vini a marchio Dop e Igp, di cui l’Emilia-Romagna detiene il primato numerico a livello europeo e mondiale. Inoltre, è molto alto l’interesse degli operatori cinesi per i macchinari e le tecnologie avanzate per la lavorazione delle materie prime agricole e per la sicurezza alimentare.

Considerato il favorevole contesto, la Regione Emilia-Romagna organizza una missione di sistema nella Repubblica popolare cinese (Canton, Shanghai e Pechino) finalizzata a:

1. realizzare una sessione del World Food Research&Innovation Forum (Canton, 20 novembre) nell’ambito dell’intesa siglata nel 2015 dalla Regione Emilia-Romagna con la Provincia del Guandong sui temi della ricerca e dell’innovazione nel settore agroalimentare;

2. sviluppare attività promozionali e di valorizzazione del food&wine di qualità regionale nell’ambito della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (Shanghai, 22-25 novembre Pechino, 25-26 novembre), ivi compreso attività istituzionali svolte a contribuire ad un positivo sviluppo di negoziati bilaterali;

3. promuovere il sistema fieristico regionale, con particolare riferimento a Macfrut Attraction China (Shanghai, 22-24 novembre) ed alle edizioni 2018 di Macfrut Rimini e Cibus Parma;

Le aziende e gli enti interessati a partecipare possono esprimere una manifestazione di interesse non impegnativa, compilando il modulo allegato (doc, 205.5 KB), da inviare a entro l’11/09/2017.

Alle aziende che aderiranno verranno fornite informazioni su opportunità promo-commerciali e su eventuali incontri B2B organizzati in collaborazione con i partner istituzionali locali. A sostegno della missione, la Regione curerà l’organizzazione e la comunicazione degli eventi istituzionali e promozionali. A carico della Regione saranno, inoltre, i costi relativi agli affitti degli spazi e agli allestimenti per le attività programmate.

I costi di viaggio e soggiorno sono a carico dei soggetti interessati e non verranno alle aziende riconosciute spese o risarciti costi di alcun tipo legati alla missione.

Alle aziende verrà offerta, inoltre, la possibilità di sponsorizzare eventi specifici e in programma nell’ambito della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

 

Azioni sul documento