2050: completa decarbonizzazione? Si, ma come?

Come sarà il mondo nel 2050? Il tema dell’approvvigionamento energetico è dirimente per poter definire in quel mondo vivremo nel prossimo futuro. Sappiamo infatti che il cambiamento climatico produce per l’umanità problemi serissimi che mettono in discussione non solo l’abitabilità del nostro pianeta ma anche lo sviluppo democratico e civile delle società umane.  L’aumento della popolazione e la crescente domanda di energia sono elementi certi che incideranno fortemente sul futuro dell’umanità.

L'Agenzia internazionale per l'energia rinnovabile (IRENA) ha affrontato questo tema con un working paper che mira a far luce sulle condizioni necessaria per sostenere l'innovazione tecnologica a basse emissioni di carbonio. Valutando lo stato attuale e le necessità future per tali tecnologie, cerca di identificare gli elementi di un quadro flessibile di politica per l'innovazione, adatte per consentire la completa decarbonizzazione del settore energetico nel 2050.

Seguendo questo obiettivo, le tecnologie sono state valutate in 13 diversi settori del sistema energetico, che riguarda sia la generazione di energia che i settori di consumo energetico e sono state delineate le condizioni fondamentali necessarie per alimentare l'innovazione e produrre nuove tecnologie per un futuro a basse emissioni di carbonio

Dati, conoscenze e consigli, quindi, per chi ha la possibilità di investire e prendere le decisioni giuste per perseguire questi obiettivi.

Accelerating the Energy Transition through Innovation(June 2017)

IRENA è un'organizzazione internazionale finalizzata ad incoraggiare l'adozione e l'utilizzo crescente e generalizzato delle energie rinnovabili in una prospettiva di  sviluppo sostenibile. L'organizzazione è stata fondata il 26 gennaio 2009 a Bonn in Germania, e conta attualmente 152 Stati aderenti, fra i quali anche l’Italia.

Azioni sul documento