2017: priorità, programma di lavoro e tabella di marcia della Commissione europea

titolo progr comm 2017Ogni anno la Commissione europea adotta un programma di lavoro in cui sono elencate le azioni che prevede di realizzare nei dodici mesi successivi. Il terzo Programma di lavoro della Commissione Junker è stato adottato il 25 ottobre 2016.

Questo programma si iscrive negli obiettivi delle 10 priorità individuate dalla Commissione Junker nel 2014 e dà seguito alla Dichiarazione di Bratislava.

 Il 16 settembre 2016 si è infatti tenuta a Bratislava una riunione informale dei Capi di Stato e di Governo dei Paesi membri dell’Unione europea, dove sono state adottate decisioni molto importanti sul futuro dell’Unione europea in vista della ricorrenza del 60° anniversario della firma dei trattati di Roma nel marzo 2017, sintetizzate nella cosiddetta “Dichiarazione di Bratislava” ed in una precisa “Tabella di marcia” che delinea le iniziative da intraprendere nei prossimi mesi a livello europeo, in particolare in tre ambiti chiave: migrazioni, sicurezza e sviluppo sociale ed economico.

Sulla base di questi indirizzi  la Commissione europea ha adottato il proprio Programma di lavoro per il 2017 che contiene:

  • 21 iniziative principali, nuove proposte concrete che contribuiranno alla visione a lungo termine dell’Unione europea
  • L’aggiornamento di 18 atti legislativi vigenti, nell’ambito del programma denominato REFIT.
  • 34 proposte legislative prioritarie pendenti per le quali intende concordare con i co-legislatori (Parlamento europeo e Consiglio dell’Unione europea) tempi certi e rapidi di adozione
  • 19 proposte legislative ancora pendenti che saranno ritirate definitivamente
  • 16 atti legislativi vigenti che saranno abrogati

 

 

Dichiarazione e tabella di marcia di Bratislava

Infografica sul Programma di lavoro 2017 della Commissione europea "Un'Europa che protegge, dà forza e difende" (pdf, 236.2 KB)

 

Azioni sul documento