Il "Cristo de las Sierras", nuovo simbolo della città di Tandil

Il monumento sarà inaugurato sulla collina di Villa Don Bosco e sarà dedicato a Papa Francesco
Il "Cristo de las Sierras", nuovo simbolo della città di Tandil

Il Cristo de las Sierras

Sarà inaugurato il 12 ottobre nella Villa Don Bosco a Tandil il "Cristo de las sierras", il lavoro dell’ artista Fernando Pavolini e sarà situato nella Villa Don Bosco. Il monumento, che vuole diventare un nuovo simbolo della città argentina, sarà situato su una collina vicino alla città, visibile dal centro e facilmente raggiungibile.

Per festeggiare l'inaugurazione, ci saranno attività musicali, ricreative e culturali per tutta la famiglia.

La città di Tandil identifica nel Cristo de las Sierras una sintesi tra natura, fede e lavoro. E dedica l’opera a Papa Francesco che, in quanto salesiano ha visitato la Villa Don Bosco assieme a tanti altri studenti, quando aveva 11 anni. E potrebbe proprio essere quello il luogo in cui il giovane Bergoglio sentì che Dio stava chiedendogli qualcosa d'altro, di essere un prete. Questo era e rimane un luogo a lui caro.

In concomitanza con l’inaugurazione della statua, l’11, il 12 e il 13 ottobre si terrà a Tandil, una città famosa per il turismo religioso, il 1 ° Festival Internazionale del film religioso in Argentina,  organizzato dall'Associazione Film con la co-organizzazione del Comune di Tandil, della rivista Criterion e il supporto istituzionale della Commissione per bambini e adolescenti a rischio dell'Arcidiocesi di Buenos Aires.

Il festival proporrà produzioni da Argentina, Polonia, Repubblica Ceca, Stati Uniti e la Germania come paese ospite. Partecipano anche due produzioni legate alla figura di Papa Francesco realizzate in Argentina e negli Stati Uniti.

 

Luciana Dieguez, Tandil, Argentina

 

 

 Contattaci: entra a far par parte della community!

 

mail.png Analiza.Serra@regione.emilia-romagna.it

telefono.png 051 527....

 

Seguici!