Zoom immagine

Auschwitz, 1944. I tavolini presso i quali avveniva la procedura di tatuaggio del numero di matricola sul braccio sinistro. La procedura in sé non era dolorosa, ma comunque molto umiliante, in quanto l’individuo perdeva il proprio nome ed era trasformato in un pezzo numerato.
Zoom immagine
Dimensione immagine:327 KB | Visualizza immagineVisualizzaScarica l'immagineScarica

Azioni sul documento