Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Partecipazione e cittadinanza attiva

Dal 2010, l’Emilia-Romagna si è dotata di una legge regionale sulla partecipazione (L.r. 3/2010), approvata dall’Assemblea legislativa per favorire il protagonismo dei cittadini e dei soggetti sociali nell’elaborazione delle scelte pubbliche su temi che vanno dall’ambiente all’uso e recupero di spazi pubblici, dall’organizzazione dei servizi alla riqualificazione urbana, dalla realizzazione di infrastrutture alle emergenze del territorio.

Oltre ai bandi per il sostegno diretto, contribuisce alla crescita dei progetti partecipativi sul territorio regionale l'attività del Tecnico di garanzia della partecipazione, figura (istituita dalla legge regionale) che opera in Assemblea legislativa e fornisce, tra l'altro, la certificazione di qualità necessaria per l'accesso ai contributi e consulenza metodologica alla conduzione dei processi partecipativi.

 


 

Ma Partecipazione è anche crescere come cittadino nel proprio percorso educativo.

Tutte le attività nelle quali si manifesta il protagonismo dei giovani cittadini dell’Emilia-Romagna sono da intendersi manifestazioni dirette della partecipazione giovanile alla vita della comunità.

In questo orizzonte l’Assemblea legislativa è impegnata da anni in progetti che hanno lo scopo di promuovere questo protagonismo. Il fine è quello di rendere i giovani cittadini emiliano-romagnoli più responsabili attraverso progetti e pratiche che fanno dell’“agire” il tratto distintivo di un percorso che, giorno dopo giorno, incrementa la capacità di leggere e di vivere in maniera più consapevole la quotidianità nel rapporto con la propria comunità di appartenenza.

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna realizza quindi, sia direttamente che in collaborazione con i soggetti del territorio, progetti di rilievo nel campo della promozione e diffusione di una cultura dei diritti, della legalità e della cittadinanza attiva.

Incontri, laboratori, mostre, visite in Assemblea legislativa. E ancora, le azioni portate avanti nell’ambito di convenzioni con altre istituzioni culturali e civili. Sono numerose le attività che l’Assemblea legislativa promuove nei territori per sostenere la cittadinanza attiva e la cultura dei diritti, della memoria e della legalità, rivolte soprattutto a giovani e studenti.

Azioni sul documento