Ibacn, sì al rendiconto 2011 e all'assestamento di bilancio 2012

13.06.2012

Il totale delle entrate accertate nell’esercizio 2011 dell’Istituto risulta di 6 milioni e 866 mila euro: in questo caso, tra le voci in ingresso 1 milione e 200 mila euro di contributo ordinario di funzionamento, 1 milione e 950 mila euro per il funzionamento del Polo archivistico regionale; 2 milioni e 493 di contributi regionali per attività finalizzate, tra le quali quelle in materia di musei, biblioteche e archivi, definite dalla L.r. 18/00; 719 mila euro di contributi da soggetti diversi; 886 mila euro di rimborsi e proventi derivanti da attività svolte dall’Istituto. Di tali voci, 3 milioni 335 mila euro sono stati riscossi e versati (la rimanente quota di 3 milioni e 531 mila è accertata nei residui attivi nell’esercizio 2012).

Per la parte uscite, il totale delle spese impegnate è di 7 milioni e 58 mila euro, di cui pagati 3 milioni e 245 mila. La rimanente somma è nei residui passivi da trasferire nell’esercizio 2012.

L’avanzo di amministrazione (considerate cifre trascinate dall'esercizio precedente) è di 5 milioni e 53 mila euro, di poco inferiore a quello dell’anno prima, ed è vincolato per oltre 4 milioni e 400 mila euro (per attività nei settori archivistici, bibliotecari e museali, per progetti europei e progetti speciali). Il fondo cassa alla chiusura dell’esercizio 2011 risultava di 1 milione e 92 mila.

Il rendiconto consultivo 2011 dell’Ibacn evidenzia una consistente diminuzione dell’avanzo di cassa e dei residui passivi dovuti in gran parte ad un forte aumento dei pagamenti effettuati nel corso del 2011 (7 milioni e 442 mila euro contro i 4 milioni e 569 mila euro del 2010) e in parte alla mancata riscossione dei crediti nei confronti della Regione, non sono stati saldati entro il termine dell’esercizio. A seguito di ciò si riscontra un notevole aumento dei residui attivi .

L’assestamento adegua le poste inserite nel bilancio di previsione 2012 con le risultanze del consuntivo 2011. La variazione netta risulta complessivamente in diminuzione per 196.065 euro. Sono state apportate maggiori entrate al bilancio 2012 per un ammontare complessivo di 36 mila euro (25 mila dall’assessorato Formazione per il concorso di idee per la valorizzazione dei beni culturali “Io amo i beni culturali” e ulteriori 11 mila euro - che si aggiungono ai 40 mila già previsti - per interventi necessari per la tutela di esemplari arborei di pregio). Sempre nella parte entrate, con contestuale riduzione dei capitoli di spesa relativi,  le variazioni in diminuzione ammontano complessivamente a 1 milione e 140 mila euro: tale cifra è costituita da tagli - per 1 milione e 100 euro - ai finanziamenti per investimenti legati alle attività della L.r. 18/00 in materia di biblioteche, archivi e musei, per i quali rimangono a bilancio solo 400 mila euro, e da un ulteriore taglio di 40 mila euro per il mancato stanziamento delle attività previste per il fondo natura.

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/06/2012 ultima modifica 17/12/2012
Strumenti personali

Quotidiano E-R - registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 8235 del 7 Febbario 2012

Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro 50, 40127 Bologna - Tel. 051.5275226 - PEC PEIAssemblea @ postacert.regione.emilia-romagna.it