Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Partecipazione e attività previste dalla LR 3/2010

Da oltre dieci anni, coerentemente con gli indirizzi emersi in ambito europeo e nazionale, la Regione Emilia-Romagna è impegnata nella realizzazione, nello sviluppo e nel sostegno di numerose esperienze finalizzate alla promozione della partecipazione dei cittadini e dei loro rappresentanti alle politiche pubbliche.

I processi di coinvolgimento intrapresi, fondati su approcci, strumenti e metodologie diversi, hanno visto la Regione Emilia-Romagna stessa assumere, a seconda della specifica circostanza, un ruolo differente.

In alcuni casi – la maggior parte, data la funzione eminentemente strategica e di indirizzo della politica regionale – si è trattato di azioni di networking e di sistema, tese a coordinare e a supportare, a livello formativo e organizzativo, le reti degli enti locali; in altri, invece, si è trattato di esperienze gestite direttamente “in prima persona” dalla Regione Emilia-Romagna.

Ancora, alcuni processi si sono caratterizzati per la loro natura volontaria, aperta e inclusiva, e per la loro intersettorialità; altri hanno avuto un iter più rigido e formale, trattandosi, ad esempio, di procedure specificamente previste dalla normativa di settore, che introducono la prassi della concertazione con enti locali, associazioni economiche e sociali, ed altri soggetti istituzionali.

Queste esperienze e attività trovano le loro radici e le risorse per il loro sviluppo oltre che nello Statuto e in specifiche leggi di settore nella Legge Regionale 09 febbraio 2010, n. 3 “Norme per la definizione, riordino e promozione delle procedure di consultazione e partecipazione alla elaborazione delle politiche regionali e locali”..

Con l'entrata in vigore della LR 3/2010, e la nomina degli organi ivi previsti – Tecnico di garanzia e Nucleo tecnico di integrazione con le autonomie locali - si è aperta una nuova fase della partecipazione in Regione.

Il Tecnico di garanzia in materia di partecipazione designato dal Presidente dell'Assemblea legislativa è il Direttore generale Leonardo Draghetti. Gli sono attribuiti, in particolare, i seguenti compiti:

  1. fornisce i materiali e la documentazione utile per progettare e predisporre i processi di partecipazione su questioni di rilevanza regionale;
  2. esamina le proposte di progetto e ne certifica la qualità ai fini della concessione dei contributi di cui al titolo III;
  3. offre un supporto di consulenza metodologica all'elaborazione e alla conduzione dei processi partecipativi;
  4. offre un supporto nella comunicazione, anche mediante supporti informatici;
  5. svolge un ruolo di mediazione finalizzata alla partecipazione e di promozione del confronto democratico;
  6. elabora orientamenti e linee guida per la progettazione e conduzione dei processi partecipativi;
  7. realizza e cura un sito web dedicato alla propria attività e ad iniziative attinenti la democrazia partecipativa;
  8. propone obiettivi di qualificazione professionale in materia partecipativa dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni per migliorare la loro attività nel rapporto con i cittadini;
  9. valuta in itinere ed ex post lo svolgimento dei processi partecipativi ammessi al sostegno regionale.

 

tecnico_garanzia.jpgIl sito internet dedicato alla partecipazione previsto dalla LR 3/2010 e realizzato congiuntamente dalla Giunta e dall'Assemblea legislativa, è online da maggio 2012.

Azioni sul documento

Contatti

Responsabile
Leonardo Draghetti

Segreteria
Viale Aldo Moro, 50
Bologna (BO)
Telefono: 051 527.5789 - 5695
Fax: 051 527.5412
E-mail
PEC

Numeri utili
Sabrina Galiotto
Posizione Organizzativa
"Staff alla Direzione generale e all’Ufficio di Presidenza"
Telefono: 051 527.5695

Claudia Antonini
Posizione Organizzativa
“Innovazione Organizzativa, Sviluppo e Sistemi di qualità"
Telefono: 051 527.5907

Stefania Fenati
Posizione Organizzativa
"Informazione e documentazione su politiche e attività dell'Unione Europea"
Telefono: 051 527.5105

Renata Pellegrino
Posizione Organizzativa
"Supporto giuridico in materia di relazioni interistituzionali, partecipazione, legalità e tutela e sicurezza del lavoro"
Telefono: 051 527.5466

Barbara Attili
Posizione Organizzativa
“Supporto giuridico alla Direzione, sviluppo e attuazione del diritto comunitario”
Tel: 051 527.5344