Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Regolamento

Le Regioni possono emanare regolamenti nelle materie previste dall’articolo 117 della Costituzione. L’articolo 49 dello Statuto della Regione Emilia-Romagna prevede che tale competenza sia riservata alla Giunta, con esclusione del Regolamento relativo al funzionamento dell’Assemblea legislativa e ai Regolamenti in materie delegate dallo Stato.

L’Assemblea legislativa ha approvato il proprio Regolamento il 27 novembre 2007[1], apportandovi varie modifiche nella seduta del 25 marzo 2014[2].

Il Regolamento si compone di 125 articoli, che disciplinano le attribuzioni e il funzionamento degli organi dell’Assemblea legislativa. Fra i vari aspetti, la convalida e la decadenza dei Consiglieri regionali, la costituzione dei Gruppi, i compiti del Presidente e dell’Ufficio di Presidenza, la programmazione dei lavori, l’attività delle Commissioni.

Il Titolo V del Regolamento disciplina gli strumenti e i procedimenti per favorire la partecipazione dei cittadini alle decisioni dell’Assemblea (informazione, consultazione, udienze conoscitive ed audizioni).

I Titoli IX e X dettagliano l’organizzazione delle sedute e dei voti in Aula (dalla durata degli interventi alle possibili forme di votazione: appello nominale, scrutinio segreto, con dispositivo elettronico).

Altre parti del Regolamento sono dedicate alle prerogative dei Consiglieri regionali e agli strumenti di cui dispongono per orientare l’azione dell’Assemblea legislativa: risoluzioni, ordini del giorno, mozioni di sfiducia, accesso agli atti, interpellanze e interrogazioni.

 



[1] Deliberazione 143 del 28 novembre 2007

[2] Deliberazione 155 del 25 marzo 2014

Azioni sul documento