Garanti regionali

In Italia sono attualmente 16, compresa l’Emilia-Romagna, le Regioni e le Province autonome che hanno istituito la figura del Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza.

Di recente nomina, la Garante per l'infanzia e l'adolescenza del Comune di Milano, Anna Maria Caruso e il Garante dell'infanzia e dell'adolescenza del Comune di Palermo, Pasquale D'Andrea.

Per assicurare la massima collaborazione a livello nazionale tra questi organismi, la legge 112/2011 di istituzione dell’Autorità Garante nazionale ha previsto anche la costituzione della Conferenza nazionale per la garanzia dei diritti dell’infanzia, come “luogo” di confronto tra l’Autorità Garante e i Garanti regionali e delle Province Autonome.

La Conferenza è presieduta dall’Autorità garante, si riunisce almeno due voltel’anno a Roma per discutere di temi di comune interesse, tra i quali i minori stranieri non accompagnati, il bullismo ed il cyberbullismo, la frequente violazione del diritto alla riservatezza ad opera dei mass media.

I periodici incontri hanno portato alla condivisione di procedure e modelli standard di raccolta delle segnalazioni per favorire la raccolta e il raffronto dei dati raccolti dai Garanti regionali.

 

I Garanti regionali in Italia

 

Azioni sul documento