A Bologna la mostra sui 60 anni dei Trattati di Roma con lo Europe direct dell’Assemblea

05.04.2017

Bologna, con la sua Università e le sue istituzioni, prima di altri Stati dell’Unione e del resto del mondo a ospitare i documenti con cui nacque la Comunità economica europea, la Cee che è un po’ la ‘mamma’ dell’Unione europea. Prima di Bruxelles e Helsinki, Parigi e Lisbona, Francoforte e Algeri, Shanghai e Kuala Lumpur. Seconda solo a Roma, dove nel 1957 furono firmati i Trattati, e da dove la mostra- frutto del lavoro coordinato di tante istituzioni italiane e continentali- arriva anche grazie allo sforzo organizzativo dello Europe direct Emilia-Romagna dell’Assemblea legislativa. Domani, giovedì 6 aprile, alla facoltà di Scienze Politiche (Strada Maggiore 45) inaugura la mostra “Ever Closer Union-Un’Europa sempre più Unita”. Aperta al pubblico fino al 27 aprile, la mostra disvela dagli archivi storici dell’Unione europea i 60 anni della storia continentale attraverso documenti, immagini e testimonianze in 14 pannelli e quattro sezioni tematiche. All’introduzione storica segue una riflessione documentata sull’eredità dei Trattati di Roma nella dimensione economica, sociale e internazionale dell’Europa di ieri e di oggi. Alla vernice parteciperà Yuri Torri, dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa.

L’evento inaugurale di domani alle 17 sarà un momento di confronto fra docenti, rappresentanti degli studenti e delle istituzioni, per riflettere sulla storia della Ue ma soprattutto sulle sfide per il futuro che il progetto europeo si trova ad affrontare in questo momento storico.

L’incontro sarà coordinato da Fabrizio Binacchi, direttore della sede regionale Rai Emilia-Romagna e vedrà tra gli altri gli interventi delle docenti Elena Barracani e Paola Subacchi, del delegato del Rettore Ubertini per gli eventi culturali, Marco Antonio Bazzocchi, della vicepresidente della Scuola di Scienze Politiche Pina Lalli, di Barbara Altomonte, dirigente del Servizio Comunicazione istituzionale del dipartimento di Politiche europee della presidenza del Consiglio dei ministri. Sarà proiettato il video di EuLab sul BarCamp sull’Europa realizzato dagli studenti di Scienze Politiche, grazie alla collaborazione dei professori Michele Chiaruzzi e Michele Marchi. Le conclusioni saranno affidate a Roberto Santaniello, della rappresentanza Italiana della Commissione europea. Seguirà una visita guidata alla mostra.

“Ever Closer Union” nasce grazie alla collaborazione interistituzionale: si devono all’Istituto universitario europeo l’ideazione e i contenuti; al Parlamento europeo la traduzione dei testi; al Consiglio dell’Unione europea la cura del sito web e il catalogo; alla Commissione europea, insieme ai servizi archivistici delle altre istituzioni e all’Ansa (Agenzia nazionale stampa associata), i contributi iconografici e audiovisivi. Due le istituzioni italiane coinvolte nel progetto: il dipartimento per le Politiche europee della presidenza del Consiglio dei ministri ne cura la realizzazione ed esposizione in Italia, il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale l’esposizione all’estero, insieme a Parlamento europeo e Commissione europea per gli Stati Ue, e ne ha ospitato l’inaugurazione in Italia.

Una selezione dei materiali in mostra è reperibile sul sito https://rometreaties.eu

L’inaugurazione e gli altri eventi legati alla mostra e all’anniversario dei Trattati possono essere seguiti su Twitter attraverso gli hashtag #Europasimostra e #RomaUE2017.

(Marco Sacchetti)

Azioni sul documento