La rete della Memoria

Il Parlamento Europeo nella risoluzione "Coscienza Europea e Totalitarismo" del 2 aprile 2009 ha ribadito l'importanza di promuovere una Rete Europea di Luoghi della Memoria allo scopo di costruire una memoria europea condivisa. In questa ottica, l'Assemblea legislativa ha rafforzato la propria collaborazione non solo con gli istituti memoriali dell'Emilia-Romagna, ma anche con altre realtà europee.
Yad Vashem

Lo Yad Vashem -The Martyrs' and Heroes' Remembrance Authority / The International School for Holocaust Studies di Gerusalemme è l'Ente nazionale per la Memoria della Shoah istituito nel 1953 con un atto del Parlamento Israeliano.  Il suo Museo ospita il massimo archivio mondiale sulla Shoah e il Giardino dei Giusti, ed è anche un prestigioso centro di ricerca e formazione specialistica, che con la sua Scuola Internazionale di Studi sulla Shoah ogni anno ospita 350.000 studenti universitari e migliaia di insegnanti da tutto il mondo. Agli insegnanti Italiani sono dedicati specifici seminari con l’obiettivo di fornire conoscenze, linee guida e strumenti adatti alle varie età dei loro studenti. Per consolidare la collaborazione tra i due enti, Assemblea legislativa e Yad Vashem hanno siglato in giugno 2015 un apposito Protocollo d'Intesa

VAI AL SITO UFFICIALE

 

VAI ALLE PAGINE IN ITALIANO DEL SITO UFFICIALE

Museo de la Memoria y los Derechos humanos

il Museo della Memoria e dei Diritti umani di Santiago del Cile opera per raccontare la barbarie del colpo di Stato e della dittatura di Augusto Pinochet, la tragedia di Salvador Allende e del suo governo legittimamente votato dai cittadini cileni. Nell'ottobre 2015 la stipula di un Protocollo d’Intesa tra l’Assemblea e il Museo ha espresso l'intenzione di due enti di  cooperare, anche in collaborazione con altri organismi, per sostenere attività di ricerca storica sulle vicende degli esuli cileni nella nostra regione, ma anche di disseminazione di prodotti didattici, pubblicazioni, mostre tematiche ed altri strumenti volti ad accrescere la conoscenza dei tragici eventi che nel XX secolo hanno colpito l’Europa e l’America latina.

VAI AL SITO UFFICIALE

Mémorial de la Shoah

Il Mémorial de la Shoah è stato inaugurato il 27 gennaio 2005 a Parigi dal Presidente della Repubblica francese Jacques Chirac, sul luogo del Memoriale del Martire Ebreo Ignoto e del Centro di Documentazione ebraica contemporanea. E' insieme centro di documentazione e sede di archivi, museo, luogo di cultura e centro di educazione e di formazione per i bambini e per il pubblico adulto. A forte vocazione europea fin dalla sua creazione, nel 2016 il Mémorial de la Shoah ha rinnovato con Protocollo d'intesa la collaborazione con l'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, che è mirata a promuovere la ricerca e l’insegnamento del genocidio degli Ebrei durante la Seconda Guerra mondiale, con programmi e iniziative di livello europeo sui crimini del nazismo e ai genocidi del XX secolo.

VAI AL SITO UFFICIALE

 

Anne Frank House e Anne Frank Verein

 

La Fondazione Anne Frank House di Amsterdam è un’organizzazione indipendente che gestisce il luogo in cui Anne Frank visse in clandestinità durante la Seconda Guerra Mondiale e in cui scrisse il diario. La Fondazione diffonde la vicenda di Anne in tutto il mondo, al fine di far riflettere sui pericoli rappresentati dall’antisemitismo, dal razzismo e dalla discriminazione e sull’importanza di valori come la libertà, l’uguaglianza dei diritti e la democrazia.
Da maggio 2016 l’Assemblea legislativa della Regione Emilia - Romagna e l’Anne Frank House di Amsterdam collaborano sulla base di un Protocollo d'intesa trilaterale che include anche l'Anne Frank Verein di Woergl, associazione senza scopo di lucro che, facendo base in Austria, propone attività didattiche che partendo dalla vicenda di Anne Frank, mirano alla promozione e alla divulgazione tra i giovani europei del significato cruciale della Memoria per l’affermazione dei diritti umani.
Istituto Storico per la Storia e le Memorie Parri Emilia-Romagna

L'Istituto, con sede a Bologna, fonda la propria attività sui valori ispiratori della Resistenza ed espressi dalla Costituzione repubblicana, e sugli ideali di antifascismo, democrazia, libertà e pluralismo culturale. Promuove studi e ricerche di storia contemporanea, soprattutto nell'ambito regionale; raccoglie, conserva e valorizza le fonti per la storia contemporanea, con particolare attenzione alla storia del movimento di liberazione in Emilia-Romagna, dell'antifascismo e dell'età repubblicana; svolge attività di pubblico servizio culturale e di divulgazione storica, ma anche di formazione e aggiornamento dei docenti, di ricerca, mediazione e consulenza didattica, spessp in collaborazione o in convenzione con istituzioni scolastiche ed enti locali, tra cui la stessa Assemblea legislativa con cui in aprile 2015 ha rinnovato la collaborazione attraverso la stipula di un Protocollo d'Intesa.

MEIS - Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah

Il Museo nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS) è stato istituito a Ferrara in per valorizzare l'eccezionale continuità della più che bimillenaria presenza ebraica in Italia. Organizza molteplici iniziative culturali per fare conoscere ad ampie fasce di pubblico la storia e le tradizioni degli ebrei italiani. In aprile 2015 ha siglato con l'Assemblea legislativa un Protocollo d'Intesa.

VAI AL SITO UFFICIALE

Fondazione Ex Campo Fossoli

La Fondazione per il recupero e la valorizzazione della memoria storica del Campo di Fossoli è stata costituita nel 1996 dal Comune di Carpi e dall'Associazione Amici del Museo Monumento del Deportato per promuovere e divulgare la ricerca storico-documentaria delle diverse fasi di utilizzo del campo. Un Protocollo d'intesa, rinnovato nel maggio 2015, impegna la Fondazione e l'Assemblea legislativa ad una reciproca collaborazione, che si concretizza in diversi progetti di grande portata educativa.

Fondazione Villa Emma

La Fondazione Villa Emma - Ragazzi Ebrei salvati nasce nel 2004, ispirandosi alla vicenda di solidarietà che sessanta anni prima aveva portato la comunità di Nonantola ad accogliere, dare soccorso e mettere in salvo 73 ragazzi ebrei provenienti da diversi paesi europei. Dal giugno 2016 un rinnovato Protocollo d'intesa impegna l’Assemblea Legislativa e la Fondazione Villa Emma - Ragazzi ebrei salvati, a sviluppare forme di collaborazione e progetti comuni, unendo le rispettive conoscenze ed esperienze, per diffondere il significato e il valore cruciale della Memoria e affermare i diritti umani, la solidarietà civile ed il sostegno alla cittadinanza attiva.

Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole

La Regione Emilia-Romagna ha partecipato nel 2002, insieme a diversi partner, tra cui la Regione gemellata dell'Assia, all'istituzione, a Marzabotto, della Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole, come da Legge regionale n.35 del 13 novembre 2001, dedicata alla storia e alle memorie degli eccidi di Monte Sole. La Fondazione promuove iniziative di formazione ed educazione alla pace, alla trasformazione nonviolenta dei conflitti, al rispetto dei diritti umani, per la convivenza pacifica tra popoli e culture diverse, per una società senza xenofobia, razzismo ed ogni altra violenza verso la persona umana ed il suo ambiente.

Istituto Alcide Cervi

L'Istituto dedicato a papà Cervi, figura emblematica del dopoguerra italiano e testimone altissimo della Resistenza, custodisce la memoria dei sette fratelli Cervi e del loro sacrifico. Il Consiglio regionale vi ha aderito nel 1995 avviando preziose collaborazioni nell'ambito della documentazione e divulgazione storica e della didattica. Ha sede a Gattatico (RE) e con l'Assemblea ha realizzato importanti progetti educativi, tra cui il sito interattivo Memorieincammino.

PRO FORMA Memoria

L'Associazione PRO FORMA Memoriaopera nell’ambito della promozione culturale e didattica a servizio di enti pubblici e istituzioni private che intendano promuovere e valorizzare le loro risorse storiche e culturali. Sulla base di una specifica Convenzione, cura la distribuzione delle mostre didattiche sulla memoria dell'Assemblea legislativa

VAI AL SITO UFFICIALE

Azioni sul documento

Contacts

Servizio Diritti dei cittadini

Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna

Viale Aldo Moro, 50

40127 Bologna

tel. (+39) 051 527 7644

email: alcittadinanza@regione.emilia-romagna.it