Il progetto

      Il percorso progettuale conCittadini, rivolto alle Scuole, agli Enti Locali, alle associazioni e istituzioni del territorio emiliano-romagnolo, propone alle realtà giovanili organizzate e strutturate, nonchè agli adulti interessati, di aderire a forme di incontro e scambio con le Istituzioni locali e regionali.

      HOME PAGE

      logo conCittadini - 2015Fra le molte definizioni che possono definire conCittadini una rappresenta forse quella più consona, quella più prossima alla realtà, che fa di conCittadini stesso un’occasione.

      conCittadini è, infatti, un’insieme di opportunità pensate ed offerte al fine di:

      • favorire la conoscenza dell’Assemblea legislativa in quanto parlamento più prossimo ai cittadini.
      • gestire iniziative, eventi che siano occasioni di incontro e scambio fra l’Assemblea legislativa ed i cittadini, siano essi giovani e adulti, sulle tematiche che attengono al mondo delle regole, alla democrazia partecipata e alla cittadinanza nel suo complesso.
      • alimentare la relazione fra l’Assemblea legislativa ed il mondo istituzionale regionale nel contesto di un impegno comune sui temi della partecipazione, della democrazia, delle regole.

      L’idea che sta alla base dello sviluppo di conCittadini trae origine dalla condivisione di piste di lavoro e dalla sperimentazione di percorsi gestiti nella continua relazione con il mondo scolastico e con le altre realtà istituzionali che qualificano il vivere di comunità sul territorio.

      Questa filosofia ha consentito di modellare questo percorso in continua sintonia con le evoluzioni offerte e suggerite dalla relazione con i soggetti interessati, pur nella piena aderenza agli scopi e al ruolo che sono propri di un parlamento regionale.

      La strada fin qui seguita ha, quindi, privilegiato una presenza dell’Assemblea sul territorio e un sostegno ai soggetti interessati ad una relazione con essa, che si è esercitato nella messa a disposizione di strumenti e di supporti di natura tecnica, in una modellizzazione dello scambio formulata sulla base delle esigenze e con la creazione di momenti concreti di incontro con i referenti politici e istituzionali.

      Questo approccio ha consentito di consolidare la rete di relazioni e di ampliarne i confini anche in partenariato con l'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna. L'edizione 2017-2018 viene arricchita dalla partecipazione, come partner promotori, dell'Università di Bologna, con il suo Centro Interdipartimentale di Ricerca in Storia del Diritto, Filosofia e Sociologia del Diritto e Informatica Giuridica "Guido Fassò - Augusto Gaudenzi" (Cirsfid).

      Inoltre, i temi di lavoro e le piste di ricerca individuati per quest'anno sono: Memoria, Diritti, Legalità.

      Azioni sul documento