Un solo mondo

Memoria, Diritti, Patrimonio

IC “Don Lorenzo Milani” – Scuole Secondarie di Baura e Cona (FE) cura il progetto Un solo mondo, un solo futuro - Educare alla cittadinanza mondiale nella scuola in rete con: CEFA Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura Onlus, CISV- Torino, MIUR,  Ministero Affari Esteri

Obiettivi del progetto:

1. Affrontare in chiave educativa i temi globali dello sviluppo sostenibile e della solidarietà internazionale.

2. Favorire lo sviluppo di una coscienza rivolta alla tutela dei diritti umani fondamentali.

3. Realizzazione di unità di apprendimento volte a pratiche di cittadinanza attiva.

Il progetto è promosso a livello nazionale da una rete di organizzazioni non governative ONG) (capofila CISV- Torino) ed ha ottenuto il riconoscimento e il cofinanziamento del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Delibera n.72 del 29.05.2015). Il coordinamento in Emilia Romagna è affidato a CEFA Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura Onlus (sede in via Lame 118- 40122 Bologna, tel. 051520285; rif.: Guidi Giovanni e Tolomelli Andrea, Ufficio Educazione allo Sviluppo e alla Cittadinanza Mondiale). Sono partner anche il MIUR e Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale per la “settimana della cooperazione internazionale 2016” ( primavera 2016).

 Attività:

Tre i macro-temi che alla base dei percorsi formativi e didattici:

- Migrazioni internazionali (con riferimento alle migrazioni che coinvolgono l’area del Mediterraneo).

- Sicurezza e sovranità alimentare (i temi del diritto al cibo e le relazioni tra i modelli di produzione e di distribuzione dei prodotti alimentari).

- Economia Globale (come i processi economici incidono e orientano la vita di milioni di persone).

Le attività proposte avranno un carattere trasversale alle diverse discipline e coinvolgeranno tutti gli alunni della classe in un’ottica inclusiva; la loro valenza sarà prevalentemente pratico-operativa attraverso una metodologia laboratoriale che condurrà alla realizzazione di specifici elaborati altamente significativi, che si definiranno con precisione anche negli incontri di formazione ai quali i docenti parteciperanno, tra dicembre e gennaio.

Particolarmente importante è l’opportunità di aderire ai programmi del MIUR e del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale per la “settimana della cooperazione internazionale 2016” che si terrà nella prossima primavera (Seconda Edizione).

 Tempistica presunta:

Il Progetto prevede una periodicità annuale settembre 2015/ settembre2016, anche se le attività più significative si svilupperanno in un arco temporale di alcuni mesi e verosimilmente si concluderanno tra marzo e aprile.

 Risultati attesi:

Gli alunni devono:

1. dimostrare sensibilità e consapevolezza rispetto alle tematiche che coinvolgono le collettività, sempre più composite, partendo dal territorio locale per poi passare ad una dimensione globale;

2. assumere atteggiamenti responsabili nei riguardi delle risorse del territorio e del pianeta valorizzandone i vari aspetti;

3. accettare di modificare i propri comportamenti per valorizzare beni comuni;

4. incentivare l’iniziativa personale, la formulazione di opinioni e la promozione di giudizi indipendenti;

5. aumentare la fiducia nelle proprie capacità di progettazione, di sperimentazione e di produzione.

Azioni sul documento