Giullarescenti

Memoria, Diritti, Legalità, Patrimonio

L'lsl Matilde di Canossa di Reggio Emilia lavora a questo progetto in rete con: Reggio nel Mondo e Tavolo Reggio- Africa;  Anpi; Tavola per la Pace; Istituto "Alcide Cervi"; Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea, "Nondasola"; Emergency; Science for peace.

Il progetto mira a:

-  perfezionare lo sviluppo dei percorsi come momenti curricolari delle discipline caratterizzanti l'Istituto e come interventi di motivazione, di sostegno e di consolidamento per tutte e per ciascuna materia;

-   fornire concreti apporti allo svolgimento del curricolo di Cittadinanza e Costituzione;

-  accompagnare, in stretto affiancamento con gli sviluppi dei progetti più significativi del liceo e degli altri soggetti (Istituzioni, Associazioni, Formazioni sociali) impegnati in "sensate esperienze" pertinenti, il progressivo ampliamento e consolidamento di una rete di rapporti internazionali, all'interno dei progetti dell'Unione europea, di altre agenzie internazionali (in primis L’Unesco con il programma Scuole associate), della Regione e della Provincia, sviluppando esperienze quali le partecipazioni al progetto Emanzipar, a una conferenza organizzata presso la sede della rappresentanza della Regione a Bruxelles, al Meeting internazionale della gioventù di Schwerin (De), alle edizioni 2009 e 201 O del Meeting dei giovani europei, ai seminari, ai forum e ai meeting della Tavola per la Pace, alla Summer school "Oliver T ambo" e ai meeting internazionali sugli Obiettivi di sviluppo per il millennio (M.d.g.);

-   contribuire all'apertura pomeridiana della scuola, per concorrere alla valorizzazione tanto delle risorse materiali dell'istituto, quanto del patrimonio di competenze e di esperienze maturate dalle istituzioni presenti sul territorio e da tutte le componenti della vita della scuola;

-   realizzare un'efficace documentazione delle attività svolte, di livello culturale non inferiore all'ormai consolidata collana dei Quaderni del Canossa, idonea a mettere nella dovuta luce il protagonismo delle studentesse e degli studenti coinvolti.

Ciascuna attività si articola su un arco pluriennale, tentando di volta in volta di cogliere le occasioni offerte dall'attualità, dalle ricorrenze, da eventi culturali, sociali o politici. In relazione di tale articolazione si ridefinisce anche il ruolo di ciascun partner, per quanto non già previsto ai precedenti punti.

Per il corrente a. s. si progetta di finalizzare a questi obiettivi le seguenti (macro-)azioni di Istituto, mediante attività proposte

- presso la scuola in orari non di lezione e, se si avrà il consenso, durante le ore del cosiddetto "monte-ore";

- in uscite programmate con il consenso degli Oo.Cc. di volta in volta coinvolti, anche- ma preferibilmente NON- in orario di lezione.

l progetti delle classi 2"P Radici nel futuro e 3"0 Verità e riconciliazione forniranno materiali per le attività indicate qui di seguito con le medesime denominazioni.

1- Percorso CON le Istituzioni, secondo la scansione curricolare nelle classi, in corso di rielaborazione (rispetto le edizioni del precedente a.s.) con i servizi degli Enti locali di volta in volta di riferimento;

2- Quale scuola per l'adolescenza- Quali adolescenti per la Città, secondo gli impegni assunti nella Tavola rotonda del 25 febbraio 2011, rinnovati nell'ambito della campagna "Cambiamo la scuola" e le prospettive in progettazione con neo-diplomate del liceo, famiglie, operatori di "Officina educativa", Provincia e Regione;

3- Costruiamo insieme una nuova cultura, partendo dagli esiti della giornata del 27 maggio 2011 - inseriti nelle attività già condotte con I'Anpi, la "Tavola per la Pace" e l'Istituto "A. Cervi"-, e nell'articolazione che si è venuta delineando in seguito alla firma della convenzione con lo stesso "Cervi", alle successive revisioni e allo sviluppo della collaborazione con la "Tavola per la Pace", articolato in: 3a- Adolescenti 1945, 3b- Radici nel futuro; 3c- Scuole per la pace

4- Truth and Reconciliation- Verità e riconciliazione (già Reggio-Africa) consolidando le implementazioni sviluppate a partire dalla collaborazione con lstoreco e grazie alla collaborazione di "Reggio nel Mondo" e "Europe Direct- Carrefour europeo Emilia";

5- Safer internet day l Buono a sapersi, in collaborazione con Corecom, associazione "Papa Giovanni XXIII", Polizia delle Telecomunicazioni, Sasso nello stagno, Telefono Azzurro, Unicef;

6- Corpo a corpo contro la violenza sulle donne, con Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Reggio Emilia e associazione "Nondasola"

 

Gli interventi delle ragazze e dei ragazzi hanno saputo creare il clima descritto nella pagina che propone Nicole Ricchetti, di 4^ O.
I partner dell'associazione contro la violenza sulle donne "Nondasola", dell'Anpi, dell'Associazione Papa Giovanni XXIII (per Libera), dell'Istituto "A. Cervi" hanno saputo valorizzare sia i lavori presentati come restituzione dei percorsi svolti insieme, sia le stesse attività condotte lì, ancora insieme, a "Casa Cervi".
Calde e coinvolgenti le parole della Presidente dell'Istituto "A. Cervi", Sen. Albertina Soliani, e graditissima l'attenta partecipazione della Consigliera Silvia Prodi.

 

La presentazione Corpo a corpo realizzata il 19 gennaio sintetizza il lavoro svolto sul tema della violenza sulle donne.


Il 25 febbraio si articola l'esperienza all'interno di "La responsabilità delle parole - Pratiche di prevenzione della violenza maschile sulle donne con ragazze e ragazzi" all'aula magna della sede reggiana dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.


 Si prepara la partecipazione a "L'impegno civile nel contrasto alle mafie" del 4 marzo.

Gli studenti hanno preso parte lunedì, 11 aprile, all'evento “Noicontrolemafie” della Provincia di Reggio Emilia e della Regione. Leggi i pensieri dei ragazzi sulla giornata

Canossa (RE) - 11 aprile_1 Canossa (RE) 11 aprile_2 Canossa (RE) 11 aprile_3 Canossa (RE) 11 aprile_4

 

 Una delegazione del Canossa, nell'ambito di Radici nel futuro ha preso parte alle celebrazioni della Festa della Repubblica a Roma

Memoria, Diritti, Legalità, Patrimonio

 

 

Si veda la presentazione power point proposta in quell'occasione.

 

Infine si veda il lavoro sviluppato a fine anno scolastico nell'ambito di Truth and Reconciliation- Verità e riconciliazione:

 

 

Azioni sul documento