Vivere la memoria

Memoria

L'Istituto comprensivo di Vado-Monzuno realizza il progetto Vivere la memoria, in rete con: Comune di Monzuno, Consiglio comunale dei ragazzi di Monzuno, Banda Bignardi di Monzuno, Corale "Aurelio Marchi", Ass. Pro Loco di Monzuno, Ass. "Musica per".

Il progetto intende partire dalla musica e dai canti come mezzo per viaggiare nella storia, rendendo i ragazzi protagonisti di un duplice viaggio nella storia locale e nelle istituzioni: un viaggio di storia e cittadinanza da condividere con la cittadinanza con uno o più eventi rivolti ai cittadini.

Incontri con amministratori locali e nazionali, concerti, assemblee di classe, uscite sul territorio e altre attività inerenti la storia nazionale e locale, legate anche alla tradizione (filastrocche, ricette, giochi di una volta, balli, canzoni ecc.) costellano l'intero percorso.


 

Il progetto ha come filo conduttore la musica, che cos’è la musica nella tradizione di Monzuno e dell’area appenninica, ma anche la musica come mezzo per studiare e ricordare la storia. Si tratta di un percorso di storia e cittadinanza in cui i bambini oltre a “vivere la memoria” interagiscono con le istituzioni e i partner che ci supportano in questo cammino e agiscono come piccoli cittadini sperimentando alcune forme di democrazia, come ad esempio il Consiglio Comunale dei Ragazzi e le Assemblee di Classe.

Settembre 2017

Il 21 settembre, presso la biblioteca comunale di Monzuno, La Banda Bignardi, partner del nostro progetto "Vivere la memoria", si è presentata agli 

alunni della Scuola Primaria di Monzuno con il tradizionale "concertino", che ormai da anni segna l'avvio dell'anno scolastico. Il “concertino” è composto per la maggior parte dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Vado-Monzuno.

In una giornata diversa, anche gli alunni della Scuola Primaria di Vado hanno assistito al “concertino”.

È disponibile un resoconto dettagliato (pdf, 2.0 MB) dell'appuntamento.

A partire dal mese di settembre (2017), alcune classi della Scuola Primaria di Monzuno si sono recate in passeggiata alla scoperta dei paesaggi naturalistici del comune di Monzuno ed hanno svolto alcune attività per conoscere meglio il territorio in cui vivono.

Il 22 settembre, i ragazzi delle classi quinta A e quinta B, si sono incamminati per i sentieri di Monzuno per raggiungere il museo all’aperto “Tracce d’Arte” situato nella vicina località Campagne.

Il 29 settembre, i bambini della classe prima hanno percorso un piccolo tratto della Via degli Dei e sono giunti fino alla Baita degli Alpini.

La Via degli Dei è un percorso escursionistico che si estende da Bologna fino a Firenze. Il nome deriva dal fatto che attraversa alcune località, il cui nome richiama quello degli dei; come Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte Venere, Monte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione). La via segue un percorso di crinale molto simile a quello percorso nel VII-IV sec. a.C. dagli Etruschi, nell’epoca romana e in seguito anche nel Medioevo.

Il 18 ottobre, le classi quarte hanno invece preparato una torta tipica della zona, utilizzando un frutto di stagione, la “torta di noci”. La ricetta è stata fornita da una nonna del posto.

I bambini della classe seconda hanno aderito al progetto “Il libro delle stagioni” in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Monzuno, che li ha portati ad osservare la natura ed i paesaggi di Monzuno in tutte le stagioni.

Sono disponibili un resoconto delle passeggiate tra la natura di Monzuno (pdf, 3.1 MB) e una presentazione relativa alle campagne di Monzuno. (pdf, 7.8 MB)

Ottobre 2017

Quest’anno, per la prima volta, l'Istituto ha aderito al progetto del Consiglio Comunale dei ragazzi. I ragazzi sono stati guidati dalle loro insegnanti e dall’Assessore all’Istruzione e alla Formazione Lucia Dallolio. Vi hanno preso parte i ragazzi delle classi quinte della Scuola Primaria e tutti i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo grado, sia di Vado che di Monzuno. Le insegnanti hanno spiegato le varie fasi del progetto, che ha portato all’elezione del Sindaco dei Ragazzi e dei suoi Consiglieri. È disponibile una relazione riguardante la creazione del CCRR (pdf, 1.2 MB).

 

Novembre 2017

Il 20 novembre 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Carta Internazionale dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il 20 novembre è quindi diventata la Giornata mondiale dei diritti del bambino. La classe terza della Scuola Primaria di Monzuno ha condotto nella settimana che va dal 12 al 20 novembre 2017 un percorso sui diritti dei bambini che ha portato alla realizzazione di un libricino per ciascun alunno.

È disponibile il resoconto di quest'attività (pdf, 1.0 MB).

 

Il 22 novembre il maestro Alessandro Marchi ed il musicista Gianluigi Paganelli hanno fatto una sorpresa speciale alla classe prima della Scuola Primaria di Monzuno, con uno "spettacolo" dedicato solo ai più piccoli.

L'intervento didattico del maestro Marchi a scuola è raccontato in una relazione dedicata (pdf, 4.3 MB).

 

Gennaio 2018

Tutte le classi della Scuola Primaria di Monzuno, in giornate diverse, si sono recate presso la Scuola di Musica, strettamente legata alla Banda Bignardi.

Il Maestro Marchi ha colto l’occasione per parlare della storia della Banda e della Scuola di Musica, soprattutto con i più grandi. Ne è nato un racconto (pdf, 2.1 MB)in cui la storia della Banda si è intrecciata con la storia e le tradizioni locali.

 

Il 25 gennaio la classe quarta della Scuola Primaria di Monzuno ha visitato il Municipio di Monzuno. I ragazzi sono stati accolti sia dal Sindaco di Monzuno Marco Mastacchi, sia dal Sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi N.G..

È stata un’occasione importante per poter intervistare i due “Sindaci”. È disponibile un resoconto. (pdf, 2.5 MB) 

 

Il 26 gennaio (il 27 era sabato e i bambini non vanno a scuola), ciascuna classe della Scuola primaria di Monzuno ha affrontato il tema del Giorno della Memoria in maniera diversa, a seconda dell’età e delle scelte effettuate dalle insegnanti. Tutte le attività sono state svolte per puntare l’attenzione sul concetto di “memoria”, per far capire ai bambini perché dobbiamo “Vivere la memoria”, l’importanza di ricordare, per imparare dal passato sia nel bene che nel male, da un lato per scoprire le nostre radici, dall’altro per non ripetere certi errori, come appunto è il caso della Shoah. Partire dalle nostre radici per capire il presente e costruire il futuro. Una relazione (pdf, 2.6 MB) racconta le attività.

 

Le classi VA e VB della Scuola Primaria di Vado hanno dedicato il mese di gennaio a un tema difficile ed importante quale la Shoah: l’evento conclusivo del percorso si è svolto il 26 gennaio (il 27 cadeva di sabato ed i ragazzi non sono a scuola) in occasione del Giorno della Memoria. In presenza dei genitori e dell’Assessore all’Istruzione Lucia Dallolio ogni alunno ha letto un testo personale intitolato “Lettera aperta ad Anna Frank”.

Le letture si sono alternate all’esecuzione di alcuni brani musicali appartenenti al repertorio ebraico, suonate da alcuni ragazzi della Scuola Secondaria dell'Istituto, che è ad indirizzo musicale e prevede lo studio del violino, del pianoforte, del clarinetto e della chitarra.

I ragazzi sono stati guidati e diretti dai professori strumentisti dell’Istituto Comprensivo.

Il percorso è stato arricchito con l’ascolto e la riflessione su due canzoni che parlano dei temi affrontati, “Il diario di Anna Frank” del 1978 di Mino Reitano e La canzone del bambino nel vento " ( Auschwitz) nella versione di Francesco Guccini, del 1967.

È disponibile un resoconto (pdf, 1.8 MB).

 

Il 31 gennaio la classe prima della Scuola Primaria di Monzuno ha visitato il Municipio di Monzuno, coniugando un percorso di cittadinanza con un percorso di arte, osservando alcune opere di autori locali presenti nella Sala Consigliare e nei vari uffici.

In classe i bambini hanno scritto un testo (pdf, 2.6 MB) per raccontare la giornata ed hanno parlato delle frazioni del Comune di Monzuno.

  Febbraio 2018

A partire dal mese di febbraio, fino ad aprile ed oltre, le classi quinte della Scuola Primaria di Vado hanno seguito un lungo percorso, che hanno intitolato “W la pace” in cui la musica è stato il trait d’union tra due temi importantissimi, la pace e la storia del nostro paese.

Il tema è stato affrontato con modalità diverse attraverso conversazioni, letture, disegni, poesie, drammatizzazione di storie, canzoni, musiche e balli. È disponibile un resoconto (pdf, 3.1 MB).

 

Marzo 2018

Nel mese di marzo le insegnanti, in classe, hanno parlato ai bambini dell’arte campanaria a Monzuno e nelle zone limitrofe. In particolare, è stato d’aiuto il testo “L’arte campanaria a Monzuno e dintorni – Con antologia musicale” di Mauro Bacci e le numerose foto storiche in esso contenute.

Il libretto è un estratto del libro “Monzuno – Storia, territorio, arte e tradizione” edito dal Comune di Monzuno e racconta di cosa sia l’arte campanaria e di che cosa una volta significasse essere campanaro a Monzuno e nelle zone circostanti. Nell’antologia musicale sono riportati numerosi “doppi e tirabasse” del repertorio campanario bolognese. È disponibile un  resoconto (pdf, 2.9 MB).

 

A partire dal 21 marzo, tutte le classi della Scuola Primaria di Monzuno si sono recate a turno a visitare la biblioteca storica di Savena Setta Sambro (SSS), uno dei nostri partner, che ci ha aiutato ad organizzare l’evento con le campane a terra. È disponibile un  resoconto (pdf, 2.7 MB).

Tutte le visite sono state organizzate dall’Assessore alla Cultura Ermanno Pavesi, che ha coinvolto nei diversi incontri alcuni membri dell’Associazione, i quali hanno parlato ai bambini di argomenti diversi a seconda delle fasce d’età. All’incontro con le classi più alte (terza e quarta) ha partecipato il Sig. Claudio Cappelletti, responsabile della biblioteca di SSS e sono state mostrate alcune cartoline storiche di Monzuno in cui i ragazzi hanno potuto riconoscere alcuni luoghi che fanno parte della loro quotidianità e che sono cambiati negli anni.

È disponibile una presentazione sulle Cartoline storiche di Monzuno (pdf, 20.2 MB).

All’incontro con le classi prime (11 aprile) ha partecipato la Sig.ra Ida Zanini, collaboratrice di SSS e Elisa Bruzzi, che ha insegnato nel secolo scorso nella scuola di Monzuno e che ha raccontato ai bambini com’era una volta la scuola, mostrando loro alcune fotografie della sua vita di maestra, degli arredi e degli oggetti scolastici del passato. La Sig.ra Zanini oltre da fare da guida all’interno dell’archivio è una gran conoscitrice della tradizione campanare bolognese e perciò ha raccontato ai bambini alcuni aspetti di questa tradizione.

È disponibile una presentazione sulla figura di Elisa Bruzzi (pdf, 4.3 MB)

Il 13 aprile le classi quinta A e quinta B hanno incontrato due membri dell’Associazione, la Sig.ra Ida Zanini e il Sig. Fabrizio Monari che ne è il Presidente. Il tema affrontato è stato il viaggio ed in particolare il confronto tra come si viaggiava una volta e come si viaggia oggi nel percorso da Firenze e Bologna, quali mezzi di trasporto si usavano e quali si usano oggi.

 

Il 23 marzo, gli alunni delle classi quarta, quinta A e quinta B della scuola Primaria di Monzuno si sono recati in visita presso l’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna.

Sono stati accompagnati dalle insegnanti di classe, dall’Assessore all’Istruzione ed alla Formazione Lucia Dallolio, dall’Assessore alla Cultura Ermanno Pavesi e dal Sindaco del CCR con tre Assessori del CCR.

Sono disponibili un  resoconto (pdf, 389.8 KB)ed un fotoraccontodell'incontro.

 

Il 27 marzo, Anna e Lucia, due nonne che vivono nella frazione di Gabbiano, hanno fatto visita alla classe seconda della Scuola Primaria di Monzuno per raccontare la vita di una volta ed in particolare della grande rilevanza che avevano le campane nella vita quotidiana.

In una giornata diversa, nonna Maria, nata nel 1928, è andata a far visita alle classi quinte della Scuola Primaria di Monzuno, per raccontare come si viveva tanti anni fa: che cosa si mangiava, come ci si vestiva, come ci si spostava e si comunicava, cosa si faceva a scuola. È disponibile un  resoconto (pdf, 917.8 KB).

 

Aprile 2018

Nelle classi prima e terza della Scuola Primaria di Monzuno, le insegnanti hanno proposto ai bambini di cantare “Vint Mingon”, una canzone e ballo popolare della zona, che è servita per poter parlare di alcuni aspetti del passato, in particolare analizzando alcune parole della canzone stessa.

Per avere una visione più completa della civiltà contadina in cui hanno vissuto i loro nonni, il 4 aprile hanno visitato il Museo di Arti e Mestieri di Pianoro, un museo della cultura materiale relativa al vissuto del nostro Appennino, dove hanno potuto vedere ricostruite le varie stanze della casa contadina e vari strumenti utilizzati nel passato. Il Museo di Arti e Mestieri studia e raccoglie le testimonianze materiali della passata civiltà contadina e artigianale del territorio delle vallate (Savena, Idice, Setta).

Il 17 aprile, in palestra, i bambini delle classi prima e terza hanno cantato “Vint Mingon” e i ragazzi delle quinte hanno ballato la Giga, un ballo popolare dell’Appennino, che è stato insegnato loro con l’aiuto di Silvia, la bibliotecaria di Monzuno. È disponibile un  resoconto (pdf, 2.1 MB).

 

A partire dal 5 aprile, in tutte le classi della Scuola Primaria di Monzuno è iniziato il progetto promosso dall’Associazione “Musica per”. Il progetto prevede l’insegnamento di alcune canzoni ed in particolare, è stata insegnata una canzone che fa parte della tradizione orale e popolare dell’Appennino. È disponibile un resoconto (jpg, 153.9 KB)

 

Giovedì 12 aprile, tutte le classi della Scuola Primaria di Monzuno hanno partecipato all’evento che si è tenuto nell’area di Via Alpini d’Italia, vicino alla piazza di Monzuno, che ha visto i Campanari di Monghidoro esibirsi in alcuni “doppi” dell’Appennino bolognese.

All’evento hanno partecipato anche gli Assessori Ermanno Pavesi e Lucia Dallolio, che hanno portato i saluti del Sindaco Marco Mastacchi.

Sono state invitate tutte le famiglie ed hanno partecipato anche i monzunesi attirati dal suono delle campane che stranamente echeggiava nei dintorni del paese alle due e mezza del pomeriggio, ora insolita per sentire un concerto così allegro e particolare. È disponibile un  resoconto (pdf, 1.3 MB).

 

In tutte le classi della Scuola Primaria di Monzuno le docenti di musica hanno insegnato ai loro alunni la canzone “Ricordi di Monzuno”. Dopo varie prove, il 13 aprile una parte dei componenti della Corale Aurelio Marchi di Monzuno, nostro partner, ha fatto una grande sorpresa agli alunni, presentandosi a scuola con la camicia ufficiale ed hanno cantato insieme ai bambini “Ricordi di Monzuno”. È disponibile un  resoconto (pdf, 762.1 KB).

 

Venerdì 13 aprile 2018 dalle 14.30 alle 16.00, presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria di Vado si è tenuto l’evento conclusivo del percorso condotto dalle classi quarte della Scuola Primaria di Vado. Sono stati invitati genitori, nonni, anziani del “Centro Diurno” e del “Centro Sociale” e rappresentanti dell’Amministrazione Comunale.

Come da programma si sono succeduti:

- inno europeo

- inno nazionale

- cenni sulle bandiere (europea, nazionale, arcobaleno)

- una canzone: “Lo scriverò nel vento”

- pensieri di pace

- qualche poesia d’autore

- 1° ballo popolare in costume: la “taranta”

- una storia: “I colori dell’amicizia” 

- 2° ballo popolare in costume: la “veneziana”

- canto finale : “Come un pittore”

È disponibile un  resoconto (pdf, 949.4 KB). dell'evento finale a Vado.

 

Il 16 aprile il Sindaco del Comune di Monzuno Marco Mastacchi si è recato presso la Scuola Primaria di Monzuno per incontrare i ragazzi delle classi quinte. È disponibile un  resoconto (pdf, 551.7 KB).

 

 

Azioni sul documento

Appuntamentinovembre
novembre
lumamegivesado
12131415161718
Agenda
15/11/2018

Primo appuntamento formativo di "Start the change!"

Giornata di formazione “Le sfide del mondo globale: diritti umani, sviluppo sostenibile e migrazioni. Comprendere e spiegare il mondo che cambia per attivare percorsi di cittadinanza tra i giovani”
21/11/2018

Secondo modulo di "Start the change!" a Rimini

Workshop “L’Educazione alla Cittadinanza Globale nella scuola: obiettivi, finalità e possibili applicazioni”
22/11/2018

Secondo modulo di "Start the change!" a Bologna

Workshop “L’Educazione alla Cittadinanza Globale nella scuola: obiettivi, finalità e possibili applicazioni”
Tutti gli eventi
Social network

facebook Facebook

Per i video delle edizioni passate, clicca qui

Il catalogo delle iniziative