Sistemi elettorali regionali (maggio 2015)

13.05.2015

 

Sistemi elettorali regionaliIl 31 maggio si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dei Presidenti e dei Consigli di sette regioni a statuto ordinario: Campania, Liguria, Marche,Puglia, Toscana, Umbria e Veneto

Nella stessa giornata è fissato anche l’avvio del turno annuale di elezioni amministrative, che interesserà, per le 15 regioni a statuto ordinario, ben 515 comuni. Eventuale ballottaggio in data 15 giugno.

Segnaliamo laCircolaredel Dipartimento per l'Informazione e l'editoria n. 6129 del 20 marzo 2015 e la Delibera AGCom n. 166 del 15 aprile 2015, che richiamano gli obblighi di legge in tema di comunicazione pubblica e istituzionale per le Amministrazioni pubbliche in periodo di campagna elettorale.

 

Il Ministero dell'Interno ha inoltre realizzato e diffuso attraverso il proprio sito internet la Guida valida per le elezioni del 31 maggio 2015 secondo la disciplina statale «cedevole», cioè per le regioni che non hanno ancora adottato una propria disciplina: "Istruzioni per la presentazione e l’ammissione delle candidature all'elezione del presidente della giunta regionale e del consiglio regionale nelle regioni a statuto ordinario (Pdf 1.0 Mb)" - 21 aprile 2015

Il presente approfondimento intende proporre una visione d’insieme sulla normativa elettorale applicata nelle diverse regioni italiane a statuto ordinario. Il dossier comprende la normativa nazionale in materia di procedimento elettorale, incandidabilità, ineleggibilità e  incompatibilità e di parità di accesso alle cariche elettive, le leggi delle Regioni, le pronunce della Corte costituzionale, una bibliografia specifica e una sitografia di approfondimento.
Informazioni sulle amministrazioni interessate alle elezioni amministrative 2015 sono disponibili in una sezione a parte.

 

Dati e informazioni specifiche sulle ultime consultazioni elettorali regionali in Emilia-Romagna (novembre 2014) sono disponibili sul portale regionale alla pagina Elezioni regionali 2014, e attraverso la consultazione della  Banca Dati Elettorale - BDE, realizzata a cura dell'Assemblea legislativa. La Banca dati consente l'analisi e il confronto dei risultati elettorali dell'intera regione, per ogni tipologia di elezione (dal 1999 ad oggi).

Azioni sul documento