Biblioteche e fondi speciali

Biblioteca di Statistica
La Biblioteca dell'Assemblea ospita la Biblioteca di Statistica della Regione Emilia-Romagna. Tutto il patrimonio è stato catalogato ed è disponibile per la consultazione in biblioteca. 
A disposizione del pubblico la raccolta delle pubblicazioni monografiche e periodiche dell’Istat, dal 1951, dell'Eurostat, la documentazione statistica di Comuni e Province della nostra regione e di altre regioni italiane, banche dati. Il patrimonio comprende oltre 5.000 monografie e 800 periodici.
Biblioteca dell'Ambiente
La Biblioteca dell’Assemblea legislativa ospita la Biblioteca dell’Ambiente.

Nata nel 2002 per iniziativa del Servizio comunicazione ed educazione ambientale, la Biblioteca raccoglie i volumi della Direzione generale Ambiente e Difesa del suolo e della costa. I materiali sono stati catalogati e sono disponibili per la consultazione e il prestito. 
A disposizione del pubblico una raccolta di pubblicazioni monografiche e periodiche sui temi dell'ecologia, tutela dell’ambiente, gestione delle risorse naturali, fonti e sviluppo energetico, sostenibilità ambientale, inquinamento, aree protette, pianificazione territoriale, flora e fauna.
Il patrimonio della Biblioteca dell’Ambiente è costituito da 5.000 monografie e 85 periodici.
Fondi librari e documentari
La Biblioteca dell’Assemblea ha acquisito nel tempo numerosi fondi librari e documentari. I materiali, inventariati e catalogati, sono disponibili in biblioteca per la consultazione ed il prestito. Progetti di integrazione e riorganizzazione sono in corso di definizione con altre biblioteche dell’amministrazione regionale per lo sviluppo coordinato delle collezioni documentarie, la razionalizzazione delle politiche d’acquisto e l’offerta integrata di servizi al pubblico.

Il fondo del soppresso Istituto Regionale di Psicopedagogia per l’Apprendimento (I.R.P.A.), comprende circa 2.000 documenti in materia di formazione professionale, educazione permanente, diritto allo studio, scuole dell'infanzia, integrazione dei disabili, ricerca scientifica e sperimentazione didattica.

Nel 2009 si è aggiunta la biblioteca della soppressa Fondazione Istituto per il Lavoro (oltre 3.000 documenti, 70 riviste e documenti digitali) con una specializzazione in organizzazione e condizioni di lavoro, sicurezza sul lavoro, relazioni industriali e organizzazione della produzione e dell’innovazione, responsabilità sociale d’impresa e sviluppo locale. Di particolare nota la documentazione sull’attività di ricerca dell’Istituto.
E' del 2013 l'acquisizione di oltre 4000 volumi del fondo di documentazione dell'associazione Legambiente Emilia-Romagna. La raccolta, specializzata sui temi della difesa dell'ambiente e della salute, della tutela delle risorse naturali, del patrimonio storico e culturale, del territorio e del paesaggio, costituisce una collezione interessante di pubblicazioni in gran parte fuori commercio, edite da enti pubblici e privati, associazioni nazionali e internazionali e scarsamente disponibili presso altre biblioteche del sistema bibliotecario bolognese.
Sempre nel 2013, è stata accolta la donazione del fondo librario del Centro di informazione, documentazione, educazione ambientale e ricerca sull’area padana (Cidiep) specializzato sui temi ambientali e dell’educazione alla sostenibilità, con particolare riferimento al bacino del fiume Po.

La Biblioteca ha acquisito la raccolta documentale dell’Agenzia per la Protezione civile della Regione Emilia-Romagna con materiali sui temi della protezione e difesa civile, gestione delle emergenze e difesa del suolo. 

Il fondo documentale del Servizio geologico sismico e dei suoli della Regione Emilia-Romagna contiene un’ampia raccolta di pubblicazioni e cartografia, anche in formato digitale. 

Il fondo della Consulta emiliano-romagnoli nel mondo contiene pubblicazioni curate dalla Consulta regionale e dalle comunità di emiliano-romagnoli emigrati nel mondo, libri di storia locale e libri sull’emigrazione italiana. 

Acquisito di recente, in attuazione del protocollo di collaborazione con la Giunta regionale per la costituzione del centro di documentazione sulla legalità, il fondo Massimo Pavarini sulla sicurezza urbana comprende libri e materiale documentario sui temi legati alle politiche per la sicurezza nelle aree urbane, la prevenzione sociale, la lotta alla criminalità organizzata, le vittime di reato, l’immigrazione, la violenza di genere, il carcere e la giustizia.    

Azioni sul documento