Sezione Criminalità e sicurezza

La Biblioteca dell’Assemblea mette a disposizione del pubblico, nella sezione del sito Criminalità e Sicurezza, libri, rapporti di ricerca, materiali di documentazione, filmati e articoli di riviste su storia e consistenza del fenomeno mafioso, lotta alla criminalità organizzata, promozione della legalità e sicurezza dei cittadini. Sezioni specifiche costantemente aggiornate sono dedicate alle novità editoriali, alle bibliografie tematiche, alle novità legislative a livello statale e regionale, ad un’ampia rassegna di siti e documenti disponibili on-line.

Con questo lavoro la Biblioteca intende collaborare alla creazione del centro di documentazione previsto inizialmente dalla legge regionale n. 3/2011 e ora dalla legge regionale 28 ottobre 2016, n. 18 "Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia responsabili" che all'art. 6 recita:
"La Giunta regionale e l'Ufficio di presidenza dell'Assemblea legislativa, d'intesa fra loro, costituiscono un centro di documentazione, aperto alla fruizione dei cittadini, sui fenomeni connessi al crimine organizzato e mafioso, con specifico riguardo al territorio regionale, al fine di favorire iniziative di carattere culturale, per la raccolta di materiali, per la diffusione di conoscenze in materia e per conservarne la memoria storica.
  
UnProtocollo d’intesa  (pdf, 18.5 KB) (rinnovato a giugno 2017) fra la Giunta regionale e l'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna prevede lo sviluppo dei rapporti di collaborazione per:
  • acquisire libri, articoli, filmati e materiali di documentazione e incrementare la sezione bibliografica della Biblioteca dell’Assemblea legislativa dedicata ai temi del contrasto alla criminalità e alla sicurezza;  
  • promuovere la diffusione al pubblico di materiali e conoscenze anche attraverso la sezione tematica Criminalità e Sicurezza del sito della biblioteca;
  • favorire lo scambio di esperienze e conoscenze, in possesso dei centri di documentazione attivi nel territorio regionale, nazionale e negli Stati membri dell'Unione europea, sui fenomeni connessi al crimine organizzato e mafioso, con specifico riguardo al territorio regionale;
  • promuovere seminari tematici, presentazione di libri e iniziative di sensibilizzazione sui temi della promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile.

Azioni sul documento