Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Scuola. Bignami (Fi) suggerisce bandi regionali per la riqualificazione degli istituti

Il consigliere espone un caso a Sesto Imolese, nel bolognese, per chiedere attenzione specifica per gli edifici che si trovano nelle frazioni

04/12/2017 13:35

Prevedere più risorse per la riqualificazione degli istituti scolastici anche attraverso dei bandi regionali. A suggerirlo, con un’interrogazione alla giunta, è il consigliere regionale di Forza Italia Galeazzo Bignami. All’Emilia Romagna sono stati già assegnati 15 milioni di euro per la realizzazione di interventi straordinari, che vanno dalla ristrutturazione alla messa in sicurezza, dall’adeguamento sismico alla riqualificazione energetica.

“Con questi importi -spiega Bignami- saranno finanziati 62 interventi: due in provincia di Piacenza, 6 a Parma, 7 a Reggio Emilia, 12 a Modena, 9 a Ferrara, 11 a Bologna, 4 a Forlì-Cesena, 8 a Ravenna e 3 a Rimini”. Tutte iniziative che andrebbero “potenziate anche con l’emissione di bandi specifici, da parte della Regione, anche con l’utilizzo di fondi europei”.

Anche perché sono molti, secondo il consigliere, “gli istituti scolastici che attendono la riqualificazione e una messa in sicurezza” come l’istituto di Sesto Imolese (Imola). “Sarebbe quindi opportuno prevedere fondi specifici -insiste Bignami- proprio per quegli istituti logisticamente lontani dal capoluogo e suscettibili, spesso, di passare in secondo piano nella programmazione degli interventi”.

Per questo, l’esponente di Forza Italia interroga la giunta per sapere “se condivida la necessità di implementare le risorse per la riqualificazione degli istituti scolastici e, nel caso, con quali modalità. Se siano previsti bandi specifici o risorse per la riqualificazione e messa in sicurezza degli istituti collocati nelle frazioni e, infine, se più nello specifico risultino in essere fondi regionali destinati all’istituto scolastico di Sesto Imolese o anche per la realizzazione del nuovo polo scolastico nella frazione”.

(Margherita Giacchi)

« Torna all'archivio

Azioni sul documento