Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il sito ufficiale dell’Assemblea legislativa

Sezioni

Regione. Bilancio, parere positivo da commissioni Politiche economiche, Territorio e Parità/ foto

“Bilancio espansivo” per Pd. Movimento 5 stelle e Sinistra italiana intervengono sulle risorse da destinare alla montagna. Lega nord su concessioni acque minerali

06/12/2017 18:23

Il bilancio di previsione per i settori del commercio e del turismo conta su risorse regionali per 38,27 milioni di euro per l’esercizio 2018 e 27,65 milioni di euro per l’esercizio 2019. Programmati interventi per promo commercializzazione, progetti di co-marketing, riqualificazione del sistema sciistico, sicurezza dei porti regionali, valorizzazione dei centri storici e dei centri commerciali naturali e promozione del commercio equo e solidale. A questi vanno aggiunti 10 milioni di euro per la realizzazione di un piano straordinario di interventi per il sostegno degli impianti sciistici della montagna.

Per quanto riguarda il settore delleattività produttive sono stanziate risorse regionali e statali pari a 130 milioni di euro per ricerca e innovazione, start up, spin off, investimenti delle Pmi e accesso al credito, azioni per la low carbon economy, digitalizzazione, valorizzazione risorse artistiche, ambientali e culturali.

La voce più consistente, per il triennio, dei settori agricoltura caccia e pesca è rappresentata dal cofinanziamento del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020, che ammonta complessivamente a circa 29 milioni di euro. In ambito faunistico-venatorio, per il quale si prevedono circa 1,2 milioni di euro di risorse nel 2018, la finalità è quella di rendere compatibile gli obiettivi di difesa e salvaguardia della fauna selvatica con l’attività agricola e forestale. Per quanto riguarda il settore della pesca l’ambito di spesa più rilevante afferisce agli interventi previsti dal programma operativo del Fondo europeo affari marittimi e pesca (Feamp), con un cofinanziamento, per il 2018, di circa 3 milioni di euro.

Per le politiche inerenti la messa in sicurezza del territorio, la protezione civile, la prevenzione e tutela ambientale e della montagna nel 2018 sono previste risorse pari a circa 62 milioni di euro, 15 milioni in più rispetto al 2017, oltre ai fondi statali. Proseguirà l’azione per sostenere le attività di bonifiche dei siti inquinati, 5 milioni di euro. Si confermano le risorse per la gestione di Arpae, 14 milioni di euro, cui si aggiungeranno le risorse destinate alla gestione e manutenzione delle reti di monitoraggio dell’aria e idro-pluviometriche. Nell’ambito delle politiche per la montagna viene confermato il finanziamento al Fondo regionale per la montagna, 4 milioni di euro per ciascuna annualità del bilancio.

Per quanto riguarda il settore del trasporto pubblico e della viabilità l’obiettivo è la salvaguardia del livello e della qualità di offerta dei servizi di trasporto pubblico locale, sia per il settore autofiloviario che ferroviario, assicurando anche per l’anno 2018 la stessa quota di risorse regionali dell’anno precedente, pari a 56 milioni di euro. Sono poi assegnate risorse per interventi nei settori stradale, ferroviario, metropolitane e dighe, per la sicurezza ferroviaria e per il rinnovo del materiale.

Per le politiche di pari opportunità e contrasto alla violenza di genere nel bilancio 2018 sono state destinate risorse regionali per un milione di euro. Sono stati inoltre programmati i fondi statali assegnati nel 2018: 1,8 milioni di euro da trasferire agli enti locali per il funzionamento e l’attivazione di case rifugio e centri anti violenza, 115mila euro ai centri per il trattamento a uomini autori di violenza, 40mila euro all’Osservatorio contrasto la violenza, 240mila per la formazione collegata al soccorso e all’assistenza delle donne vittime di violenza e 650mila per sostenere l’autonomia abitativa delle donne in uscita da percorsi di violenza.

Gli assessori Andrea Corsini, al Turismo e commercio, Palma Costi, alle Attività produttive, Simona Caselli, all’Agricoltura, Paola Gazzolo, alla Difesa del suolo e della costa, e Raffaelle Donini, ai Trasporti, oltre a un tecnico dell’assessorato al Bilancio per la parte relativa alle pari opportunità, hanno illustrato i contenuti del bilancio previsionale 2018-2020, relativamente alle materie di competenza, in commissione Politiche economiche, presieduta da Luciana Serri, in congiunta con la commissione Territorio, ambiente, mobilità, presieduta da Manuela Rontini, e con la commissione per la Parità e per i diritti delle persone, presieduta da Roberta Mori. Il bilancio previsionale e i provvedimenti collegati hanno ottenuto parere positivo da Pd e Misto-Mdp, voto contrario per il M5s (in commissione Parità presenti solo Pd e Misto-Mdp).

Sul tema delle risorse da destinare alla montagna intervengono consiglieri del Movimento 5 stelle, di Sinistra Italiana e del Partito democratico. Raffaella Sensoli (M5s) chiede la riqualificazione degli impianti turistici anche non sciistici, mentre Andrea Bertani (M5s) sollecita finanziamenti destinati agli impianti di innevamento visto che “il turismo invernale diventa sempre più problematico”. Igor Taruffi (Si) spinge per una valorizzazione complessiva di tutto il territorio montano legata anche al “turismo verde e non solo invernale”, così come Giuseppe Boschini (Pd). E per quanto riguarda i dati sul turismo, Raffaella Sensoli (M5s) critica l’eccessivo ribasso dei prezzi in Riviera, fenomeno che, oltre a dequalificare le strutture turistiche del territorio, rischia di produrre l’infiltrazione di fenomeni mafiosi.

Gabriele Delmonte (Lega Nord) è scettico sul tema dei canoni per la concessione e uso delle acque minerali e sulle ripercussioni che potrebbero avere sui consumatori, mentre Igor Taruffi (Si) chiede che si intervenga anche per quanto riguarda la gestione delle acque termali. “E’ una legge che va arricchita” rimarca Andrea Bertani (M5s) che preannuncia emendamenti.

Sulla caccia, interviene Silvia Piccinini (M5s): “Sembrano pochi 250mila euro per la prevenzione” è il suo commento. Mentre per quanto riguarda la questione dei siti inquinati, l’auspicio della consigliera è che vengano al più presto stanziate risorse per un piano bonifiche. La pentastellata chiede anche interventi per il disinquinamento acustico dell’aeroporto Marconi di Bologna.

“E’ un bilancio espansivo” secondo Giuseppe Boschini (Pd) “nel senso che cresce la nostra capacità di dare supporto alla crescita del territorio”.

Manuela Rontini (Pd) chiede un quadro più preciso sulla pianificazione dei bandi Por Fesr europei per rispondere alle sollecitazioni delle imprese. Soddisfatta anche Luciana Serri (Pd): “Politiche in sintonia con il bisogno delle imprese di rinnovare”.

(Cristian Casali, Francesca Mezzadri)

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

Albo delle associazioni - sezione VI

Elenco delle associazioni iscritte alla sezione VI (pdf, 17.5 KB) dell'Albo previsto dall'articolo 19 dello Statuto della Regione Emilia-Romagna, che possono partecipare alle attività di consultazione della Commissione Parità (aggiornamento al 30 novembre 2017).

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina Albo delle associazioni.

Presidente Roberta Mori