mercoledì 16.04.2014
caricamento meteo
Sections
Contatti

Servizio Istituti di Garanzia
Viale Aldo Moro, 50
40127 Bologna

Responsabile del Servizio
Patrizia Comi
Icona per email E-mail

 

Segreteria del Servizio

Numero verde 800 515 505
Tel: 051 527.5860/6382/5638
Fax: 051 527.5461
Icona per email E-Mail
Icona per email PEC

 

Difensore civico
Gianluca Gardini
Tel: 051 527.6390/6391/6388
Fax: 051 527.6383
Icona per email E-Mail
Icona per email PEC

 

Garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale
Desi Bruno
Tel: 051 527.5999/8288
Fax: 051 527.5461
Icona per email E-Mail
Icona per email PEC

 

Garante per l’infanzia e l’adolescenza
Luigi Fadiga
Tel: 051 527.5713/5803 e 6263
Fax: 051 527.5461
Icona per email E-Mail
Icona per email PEC

 

Servizio Istituti di Garanzia

Il servizio svolge funzioni tecniche e amministrative di supporto alle figure di garanzia quali Difensore civico, Garante regionale per l’Infanzia e Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale elette in attuazione dello Statuto e delle relative leggi istitutive.

Opera in una prospettiva di integrazione tra le diverse funzioni previste per il Difensore e i singoli Garanti e di collaborazione con altri servizi dell’Assemblea legislativa, in particolare con CORECOM e Servizio legislativo, su problematiche legate all’attuazione delle leggi regionali.

Svolge attività di incentivazione della partecipazione attiva di cittadini, studenti e gruppi sociali alle varie fasi del procedimento legislativo e, in stretta relazione con l’attività di tutela del Difensore e dei Garanti, promuove la diffusione della cultura dei diritti.

Attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, il servizio sperimenta modalità e strumenti che permettono al cittadino un più rapido e trasparente accesso sia alle attività proprie del Difensore e dei Garanti che alle diverse iniziative di  promozione della cittadinanza attiva poste in essere sul territorio.

 

Competenze

 

Il Servizio opera a supporto dell’attività del Garante regionale per l’Infanzia e l’adolescenza (LR 9/2005, LR 2/2008, Convenzione ONU del 20/11/1989 ratificata con L. 176/1991), del Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive e limitative della libertà personale (LR 3/2008) e del Difensore civico regionale (LR 25/2003), ai sensi delle leggi regionali di riferimento citate e della LR 13/2011. Il Servizio garantisce, in particolare:

  • l’integrazione, in conformità con le indicazioni dell’Ufficio di Presidenza, fra i piani di attività del Difensore Civico e dei Garanti, nella prospettiva di un efficace servizio ai cittadini;
  • il coordinamento e comunicazione con il Servizio Corecom, in particolare per le problematiche tecnico-amministrative;
  • Il collegamento col Servizio legislativo per informazioni su problematiche incontrate nello stato di attuazione delle leggi regionali;
  • La relazione e la collaborazione con gli Assessorati regionali competenti e con i soggetti pubblici e privati interessati;
  • L’attività di promozione dei diritti, di comunicazione principalmente attraverso il sito web e di supporto nella realizzazione di convenzioni, accordi quadro e protocolli di intesa con soggetti diversi.

 

Area Difesa civica

  • realizzazione del sistema di tutela e garanzia del cittadino nei confronti della Pubblica Amministrazione;
  • attività di indirizzo del cittadino: rilascio di informazioni, consigli, pareri;
  • attività di tutela e mediazione dei conflitti: analisi delle segnalazione dei cittadini, istruttoria giuridica, emissione di provvedimenti di segnalazione e richiamo nei confronti di servizi e istituzioni pubbliche su singole situazioni o interessi diffusi nei quali risultano lesi i diritti dei cittadini;
  • collaborazione e confronto con le istituzioni del territorio, relazione e coordinamento con gli uffici degli altri difensori civici nominati/eletti.

 

Area Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale

  • esercizio delle funzioni di vigilanza sulle condizioni di vita delle persone private di libertà con visite periodiche agli istituti e ai luoghi della privazione della libertà;
  • acquisizione delle segnalazioni singole o collettive da parte degli interessati, o soggetti terzi come familiari o volontariato attivo;
  • iniziative rivolte alla popolazione detenuta per una conoscenza e consapevolezza dei propri diritti e del proprio status anche attraverso la predisposizione e distribuzione di materiale divulgativo e informativo in più lingue;
  • collaborazione e confronto con soggetti istituzionali ed altre realtà del territorio per la migliore tutela delle persone ristrette e per la conoscenza dei diritti a loro riconosciuti (ove possibile e riconosciuto per specificità della competenza in collaborazione con le altre figure di garanzia);
  • partecipazione a tavoli di lavoro regionali o interistituzionali;
  • relazione e coordinamento con gli uffici degli altri garanti nominati/eletti, partecipazione alla conferenza nazionale dei garanti regionali.

 

Area Garante per l’Infanzia e l’adolescenza

  • esercizio di una relazione dialogica con i servizi sociali, sanitari,educativi,autorità giudiziaria, avvocatura per favorire un dialogo tra i diversi servizi che hanno come compito istituzionale la promozione e la difesa dei diritti dei bambini e degli adolescenti;
  • favorire ed attivare percorsi formativi specifici e condivisi sulla promozione e difesa dei diritti;
  • promuovere una nuova cultura della rappresentanza dei bambini attraverso la sensibilizzazione e la formazione di tutori volontari;
  • attivare la collaborazione con terzo settore (associazioni, volontariato) per promuovere la conoscenza dei diritti;
  • accogliere le istanze di singoli cittadini, servizi sociali e sanitari, autorità giudiziaria, avvocati, associazioni che segnalano situazioni singole o problematiche diffuse nelle quali si evidenziano problematiche lesive dei diritti e della difesa dei bambini;
  • azioni per la conoscenza della realtà dei bambini e adolescenti che vivono in Emilia-Romagna, vigilanza sul rispetto dei diritti e segnalazioni dei casi di violazione e di rischio;
  • relazione e coordinamento con gli uffici degli altri garanti nominati/eletti, partecipazione alla conferenza nazionale dei garanti regionali.
Azioni sul documento

Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro 50, 40127 Bologna - Tel. 051.5275226 - PEC PEIAssemblea @ postacert.regione.emilia-romagna.it Codice Fiscale : 80062590379 , Conto Corrente: Unicredit S.p.A.. Filiale di Via Indipendenza 11, 40121 Bologna, IBAN: IT73W0200802450000003010362