giovedì 24.07.2014
caricamento meteo
Sections

Cittadinanza attiva

Uno “spazio pubblico” di ricerca e sperimentazione della cittadinanza attiva

Introduzione home

In un periodo storico-sociale interessato da profondi cambiamenti come l'attuale, quello della cittadinanza diventa un terreno mutevole e sfuggente, una fotografia in continuo divenire e alla ricerca di sempre nuovi confini. La cittadinanza non definisce più solo uno status, l’appartenenza di un soggetto ad un territorio o ad una comunità, ma una pratica in movimento che coinvolge sempre nuovi attori, nuovi siti e nuove azioni.

In questo quadro, nuove, e in buona parte inesplorate, sono anche le forme e le modalità dello scambio fra cittadini e istituzioni. In una fase in cui attori fino a poco tempo fa sconosciuti si affacciano sulla scena del mondo, capire chi sono, impararne i modi e i linguaggi, individuare efficaci canali di ascolto, diventa un’esigenza imprescindibile. Se la cittadinanza è una pratica, uno spazio, evitare che diventi un luogo di conflitto è un’assoluta priorità per una qualsiasi amministrazione pubblica.

Sono questi gli obiettivi del progetto attraverso il quale l’Assemblea si propone di creare uno 'spazio pubblico' di ricerca e sperimentazione della cittadinanza attiva e della partecipazione democratica. Un luogo aperto alle riflessioni e alle elaborazioni per costruire insieme, cittadini e istituzioni, le nuove forme dello scambio nell’epoca della contemporaneità.

Elenco attività collegate al progetto
21.11.2011

Minori stranieri non accompagnati

I minori stranieri non accompagnati vivono una particolare condizione di fragilità. Sono ragazzi costretti a crescere in fretta, molto spesso sottoposti a traumi importanti legati all’abbandono del proprio paese e alle condizioni del viaggio. A questo si aggiunge l’assenza di familiari accanto a loro, in Italia, per sostenerli nella crescita. Per questo è particolarmente importante ciò che il sistema dei servizi e della giustizia può fare per sostenerli nel percorso, tenendo conto anche dei requisiti di legge per una loro regolarizzazione dopo la maggiore età. A questo tema il Difensore civico regionale dedica una speciale attenzione con interventi, ricerche, progetti.

21.11.2011

Interventi a favore di minori sinti e rom

I minori sinti e rom crescono in una condizione di particolare fragilità sociale. Proprio per questo il Difensore civico ritiene importante stimolare iniziative sul territorio che tengano conto dei loro bisogni e ricerchino le modalità più attente per favorire l’uscita da possibili costrizioni e violenze.

21.11.2011

La rete siamo noi

Il progetto “La Rete siamo noi”, promosso congiuntamente dal Difensore civico e dal CORECOM regionale, vuole offrire un contributo per ridurre i rischi connessi all’uso di internet e del cellulare da parte dei minori ovvero, essenzialmente, le molestie sessuali on line e il cyberbullismo (o bullismo elettronico).

21.11.2011

Giovani irregolari tra marginalità e devianza

Il Difensore civico, in collaborazione con il Tribunale e la Procura per i Minorenni, ha promosso un’indagine, curata da Zancan Formazione, sui minori stranieri segnalati all’autorità giudiziaria minorile per “irregolarità della condotta” durante il triennio 2006-2008.

21.11.2011

Il Difensore civico spiegato dai giovani

“Il Difensore civico spiegato dai giovani” è un progetto pensato per l’anno scolastico 2011/12. Coinvolge gli studenti di sei scuole secondarie di secondo grado nelle province di Piacenza, Ferrara e Rimini nella realizzazione di messaggi che comunichino il significato della difesa civica e, più in generale, della tutela dei diritti.

21.11.2011

Dialogo tra servizi e giustizia minorile

Un gruppo di lavoro interprofessionale progetta momenti di formazione comune

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/09/2011 ultima modifica 22/04/2013

< tags: >

Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro 50, 40127 Bologna - Tel. 051.5275226 - PEC PEIAssemblea @ postacert.regione.emilia-romagna.it Codice Fiscale : 80062590379 , Codice IBAN: IT46 V 02008 02435 000003010362 – Unicredit Spa - Filiale di Via Ugo Bassi, 1 – 40121 Bologna