venerdì 25.04.2014
caricamento meteo
Sections

Tutela dei diritti

La Costituzione Italiana prescrive di rendere i cittadini in grado di esercitare realmente i diritti loro riconosciuti (cfr. artt. 2 e 3 ). L’impegno delle istituzioni pubbliche è quindi rivolto garantire la sfera di diritti sociali e di cittadinanza negli ambiti della salute, dell’istruzione, della sicurezza sociale necessari sia in sé, sia per poter utilizzare appieno i diritti civili e politici.

Con la recente l.r. 27 settembre 2011, n. 13 "Nuove norme sugli istituti di garanzia" la Regione Emilia-Romagna ha completato il quadro degli istituti di garanzia, regolamentando il Garante regionale dell'infanzia e dell'adolescenza e il Garante regionale dei detenuti, organismi di garanzia che vanno ad aggiungersi al Difensore civico, per armonizzare le modalità di funzionamento ed il trattamento dei principali presidi per la tutela dei diritti dei cittadini della regione. Quello che è stato delineato è un sistema integrato per la tutela dei diritti, in grado di promuovere e garantire i diritti di cittadinanza sociale, la qualità della vita, l’autonomia individuale, le pari opportunità, la non discriminazione, la coesione sociale e la riduzione delle condizioni di disagio e di esclusione. Il Difensore civico è un organo della Regione Emilia-Romagna impegnato nella tutela dei diritti dei cittadini nei confronti degli enti e servizi pubblici, o gestori di pubblici servizi, incluse le sedi locali di enti nazionali.

Il Difensore fa anche proposte per migliorare il funzionamento della pubblica amministrazione e dei servizi. Interviene, inoltre, nelle iniziative di educazione alla cittadinanza rivolte alla popolazione nel suo insieme, con particolare attenzione per i bambini ed i ragazzi. Il Garante regionale dell'infanzia e dell'adolescenza promuove la conoscenza e l'affermazione dei diritti individuali, sociali e politici dell'infanzia e dell'adolescenza assumendo ogni iniziativa finalizzata alla loro concreta realizzazione. Rappresenta tali diritti presso tutte le sedi istituzionali regionali, segnala ai servizi sociali e all'Autorità giudiziaria situazioni che richiedono interventi immediati di ordine assistenziale o giudiziario e accoglie le segnalazioni provenienti da persone anche di minore età, dalle famiglie, dalle scuole, da associazioni ed enti, in ordine a casi di violazione dei diritti dei minori.

Il Garante regionale dei detenuti tutela i diritti e la dignità delle persone adulte e minori ristrette negli Istituti di pena presenti sul territorio regionale, ammesse a misure alternative alla detenzione o sottoposte a procedimento penale. Promuove interventi e progetti nell'ambito della pianificazione sociale integrata al fine di favorire il reinserimento sociale delle persone detenute.

Azioni sul documento

Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro 50, 40127 Bologna - Tel. 051.5275226 - PEC PEIAssemblea @ postacert.regione.emilia-romagna.it Codice Fiscale : 80062590379 , Conto Corrente: Unicredit S.p.A.. Filiale di Via Indipendenza 11, 40121 Bologna, IBAN: IT73W0200802450000003010362